Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Arrestata borseggiatrice: recuperati 1.100,00 euro

carabinieri-generica 349374

Nella tarda mattinata di ieri, i militari della Stazione CC di Acquaviva delle Fonti hanno arrestato una donna residente nella provincia di Salerno, con numerosi precedenti penali anche specifici, ritenuta responsabile di furto e indebito utilizzo di ben due carte di credito sottratte ad una signora di Cassano delle Murge (BA) che stava effettuando compere nel mercato settimanale.

La donna, approfittando della confusione durante lo svolgimento del mercato settimanale, dopo aver individuato la vittima, borseggiava la malcapitata asportandole il portafoglio contenente oltre a documenti d’identità, del denaro contante e due carte di prelievo (un bancomat ed un postamat). Successivamente la donna ha pensato bene di effettuare due consistenti prelievi di danaro, favorita dal rinvenimento dei rispettivi codici “PIN”, incautamente custoditi nel portafoglio.

Avvedutasi del furto subito, la vittima ha avvisato la Stazione Carabinieri di Acquaviva delle Fonti, ove il militare di servizio alla Caserma ha subito allertato la pattuglia di servizio perlustrativo. Tali militari, venuti a conoscenza dei fatti, hanno così iniziato le ricerche della borseggiatrice transitando nei pressi degli istituti di credito del luogo. Nel passare davanti a quello situato in via F. Pepe notavano una donna mai vista in precedenza in paese, la quale indossava vistosi occhiali da sole ed un cappello con visiera, la quale aveva appena terminato un prelievo di denaro. Subito generalizzata, la stessa si mostrava irrequieta tanto che gli operanti, insospettiti da tale comportamento, ispezionavano la borsa in suo possesso, rinvenendo la somma contante di €. 1.100 costituita da varie banconote dello stesso taglio, nonché le tessere bancomat della vittima. Veniva poi constatato che la somma di denaro era stata prelevata da un bancomat dell’ufficio postale e dal predetto istituto di credito. La donna è stata quindi arrestata e su disposizione della competente A.G., condotta presso la sezione femminile della Casa Circondariale di Trani (BT).

La somma di denaro è stata restituita all’avente diritto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI