Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Dottoressa violentata, la Procura farà ricorso

Procura di_bari


“Impugneremo sicuramente il provvedimento di scarcerazione”- ha dichiara all’ANSA il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe.

“La Procura sta predisponendo il ricorso contro la decisione del Tribunale del Riesame che ha disposto la scarcerazione – con concessione degli arresti domiciliari – del 51enne di Acquaviva delle Fonti Maurizio Zecca, accusato di aver violentato e perseguitato per mesi una dottoressa di una guardia medica della provincia di Bari.

I giudici hanno ritenuto il reato di violenza sessuale improcedibile perché la denuncia del medico è stata presentata dopo 9 mesi, quindi oltre i 6 mesi previsti per legge. Il reato è procedibile solo dopo querela di parte.

“Ravvisiamo la connessione con reati procedibili d'ufficio – precisa Volpe - e questo supera il problema della improcedibilità per querela tardiva. Stiamo predisponendo il ricorso e domani - ha aggiunto Volpe- avrete i dettagli”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI