Domani l'esame sul corpo di Angela, la 16enne rimasta uccisa presso la Stazione di Acquaviva

51625264591 430107f39e_n

 

Sarà effettuato lunedì 25 ottobre, presso l’Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari, l’esame sul corpo di Angela Giangaspero, la 16enne cassanese rimasta vittima, sabato sera, di un incidente mortale presso la stazione ferroviaria di Acquaviva delle Fonti.
Il sostituto procuratore Manfredi Dini Ciacci, che conduce l’inchiesta, infatti, non ha disposto l’autopsia giudiziaria essendo più che evidenti le ragioni del decesso, avvalorato dalle testimonianze – pare univoche – degli amici e di altre persone che nella serata di sabato, intorno alle 21.00 erano presenti in Stazione.
I testimoni oculari ascoltati per tutta la serata di ieri e la giornata di oggi, dalla Polizia Ferroviaria e dai Carabinieri, concordano su un punto: la ragazza era seduta sul ciglio della massicciata di fronte al binario, quello contrassegnato con la linea gialla, vietato da oltrepassare all’arrivo di un convoglio ferroviario. Con ogni probabilità la 16enne non si è accorta del treno in arrivo, forse anche a causa di un paio di cuffie per la musica sulle orecchie, ed è stata risucchiata dallo spostamento d’aria di un treno in transito, ad alta velocità. La ragazza ha sbattuto il capo contro una delle carrozze per poi cadere al suolo, ormai esanime a causa del trauma cranico.
A nulla sono serviti gli immediati soccorsi degli amici di Angela e di altre persone presenti, che hanno allertato i servizi di emergenza al "118" ma all’arrivo dei sanitari non c’era più nulla da fare.
Carabinieri e Polizia Ferroviaria hanno ascoltato le testimonianze, ricostruendo la dinamica anche con l’ausilio della Scientifica e dei Vigili del Fuoco.
Unanime il cordoglio delle due comunità cittadine, ancora una volta unite da una tragedia: Angela, infatti, frequentava assiduamente Acquaviva, studentessa presso il locale Liceo Artistico.
Previsto il lutto cittadino in tutti e due i Comuni per il giorno dei funerali, presumibilmente il prossimo mercoledì 27 ottobre quando la salma sarà restituita ai genitori di Angela ed alla sorella maggiore e sarà vegliata presso la Casa Funeraria 'Smaldino' non appena l'autorità giudiziaria darà il nulla osta.