Mercoledì 20 Marzo 2019
   
Text Size

Le Officine della Legalità si riempiono di idee

image

AD ACQUAVIVA DELLE FONTI AVVIATO LO SPAZIO HUB IDEE 1.0: DA LUNEDI’ 21 A SABATO 26 GENNAIO, UNA SERIE DI INCONTRI PER PROGETTARE CANTIERI INNOVATIVI DI ANTIMAFIA SOCIALE

La cooperativa S.A.I.D. in Raggruppamento Temporaneo di Scopo (R.T.S.) con il Comune di Acquaviva delle Fonti e le associazioni ABUSUAN e ABAP, ha aperto Spazio Hub Idee 1.0, prima fase del progetto denominato “Officine della Legalità“, tra i “Cantieri innovativi di Antimafia Sociale” della Regione Puglia.

I partecipanti al progetto, opportunamente selezionati tra disoccupati, immigrati e giovani a rischio di devianza, hanno a disposizione un luogo di orientamento in cui si parte dalle proprie attitudini ed aspettative e si arriva a progettare e strutturare i laboratori ed i cantieri di antimafia sociale. Spazio Hub Idee 1.0 è un luogo dove “orientare”, progettare e promuovere la diffusione di idee innovative volte alla riqualificazione di beni confiscati. Una équipe di esperti di orientamento e di formazione guiderà i candidati nell’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro nei settori agroalimentare, design e riqualificazione urbana, digitale, socio-culturale ed artistico.

Una settimana di appuntamenti che si tengono ad Acquaviva delle Fonti presso la Fattoria Sociale AGRICULTURE con il seguente calendario: 21 gennaio, ore 9-13; 22 gennaio, ore 9-13; 23 gennaio, ore 15-19; 24 gennaio, ore 15-19; 25 gennaio, ore 9-13 e 15-19. Sabato 26 gennaio alle ore 16 nella Sala Anagrafe del Comune di Acquaviva delle Fonti, in piazza Vittorio Emanuele II n. 32, si tireranno le somme dell’attività svolta nella settimana e si esporranno le iniziative future. L’incontro sarà arricchito anche dalla partecipazione di Pietro Fragasso, referente dei Beni Confiscati per l’Associazione Libera – Puglia.

Spazio Hub Idee 1.0 diventa dunque l’ambiente più idoneo non soltanto per progettare la riqualificazione dei due edifici confiscati alla mafia e sedi del progetto e per individuare percorsi formativi capaci di valorizzare le singole competenze, ma anche per sviluppare forme di aggregazione e socializzazione socio-educative che portino a creare azioni di cittadinanza attiva.

Officine della legalità è un “contenitore” che raccoglie operazioni di antimafia sociale volte a contrastare diseguaglianze e povertà, interventi di educazione attiva rivolti soprattutto ai giovani, laboratori mirati a migliorare la conoscenza del territorio e a valorizzare il patrimonio culturale per contrastare il degrado sociale, formazione in aula su tema di Agricoltura Biologica ed imprese sociali, attività mirate all’utilizzo di nuovi media e produzioni innovative, formazione on the job e le consulenze di esperti per finanziare tre idee progettuali sostenibili.

Si tratta di un percorso di formazione totalmente gratuito di 2.520 ore, ripartite in due anni, finalizzato alla creazione di nuove opportunità di inserimento lavorativo che interesserà 80 partecipanti. Si svolgerà prevalentemente ad Acquaviva delle Fonti dove saranno coinvolte scuole, associazioni ed imprese del territorio. Strutture confiscate diventeranno le sedi operative e luogo di lavorazione di prodotti agroalimentari biologici. Le iscrizioni restano aperte fino al 15 febbraio.

Info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , http://www.cooperativasaid.it

Facebook: Officine della legalità

SPAZIO HUB

 


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI