Martedì 16 Ottobre 2018
   
Text Size

Protesta dei genitori degli alluni della 1 F del Plesso De Gasperi

bambino-zaino

Riceviamo e pubblichaimo il seguente comunicato stampa dei genitori degli alunni della classe 1 sez F, istituto comprensivo Lucarelli-Caporizzi, plesso De Gasperi:

“Si sente spesso parlare di maestri denunciati o aggrediti da genitori. Per una volta  ecco un caso nel quale sono i genitori  a difendere gli insegnanti. A partire da lunedì 15 gennaio i genitori dei bambini di una classe della scuola dell'infanzia Collodi di Acquaviva hanno messo in atto una forma di protesta senza precedenti, rinunciando a far frequentare la scuola ai propri figli fino a quando non otterranno il ritiro di un recente provvedimento della dirigente scolastica. La protesta nasce dalla decisione di quest'ultima di separare, a partire da settembre prossimo, le insegnanti dei bimbi di circa 3 anni. Una decisione che verrebbe a far mancare ai bambini una delle due figure di riferimento nel loro primo percorso scolastico. Discutibile il senso della scelta della dirigente che così facendo interromperebbe la continuità didattica di due insegnanti apprezzate per i loro efficaci programmi formativi. Resta da comprendere come sia possibile che un fiore all'occhiello di Acquaviva come il progetto "scuola senza zaino" possa posporre alle esigenze di stabilità dei processi formativi di bambini molto piccoli dinamiche organizzative o di mero marketing. La richiesta dei genitori è che venga confermata la coppia di insegnanti con i quali i propri figli hanno avviato la propria formazione pubblica. Si rileva, infine, quanto possa essere demoralizzante che dei genitori, negli anni della cosiddetta "buona scuola" debbano essere costretti ad inscenare una protesta per poter essere coinvolti nel processo decisionale che ha condotto ad una simile scelta da parte di un dirigente scolastico che in primo luogo dovrebbe essere al servizio del cittadino e dei bambini e non certo del proprio arbitrio”.


I genitori sez. 1 F plesso De Gasperi

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI