Mercoledì 17 Gennaio 2018
   
Text Size

Il 21 novembre al Miulli inaugurazione Poliambulatorio Migranti

responsabilit professionale.2

Convegno su RISK MANAGEMENT E "LEGGE GELLI"


 

Martedì 21 novembre l’Ospedale “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti apre le porte ai meno fortunati e promuove il dibattito professionale, per un’iniziativa che vede il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Bari.

Alle ore 14:30 verrà infatti inaugurato il Poliambulatorio per Migranti all’interno dell’Ospedale Generale Regionale “F. Miulli”, un luogo di accoglienza e cura per coloro che non sono in possesso di un regolare permesso di soggiorno e che necessitano di primaria assistenza sanitaria. Il Poliambulatorio è promosso dalla Caritas Italiana con il sostegno dell’ARIS (Associazione Religiosa Istituti Socio Sanitari) e si avvarrà della collaborazione volontaria di tutto il personale medico e infermieristico dell’Ospedale Miulli nonché di tutti coloro che vorranno dare la propria disponibilità. Contestualmente all’inaugurazione del reparto per paganti e convenzionati, l’apertura del Poliambulatorio rappresenta un atto dovuto nei confronti del prossimo in situazione di estremo disagio, ma è anche indirettamente un’operazione di tutela della salute e dei cittadini italiani. L’erogazione dell’assistenza sanitaria – anche al di fuori delle prestazioni d’urgenza garantite dal Pronto Soccorso – a coloro che arrivano nel nostro paese da altri continenti permette infatti di avere il termometro del possibile aumento di casi di malattie ritenute scomparse dal territorio nazionale.

L’ambulatorio medico sarà aperto ogni martedì pomeriggio dalle ore 17,30 alle 20,30; tutti i costi ad esso inerenti saranno sostenuti dalla Caritas Italiana, dunque non peseranno in nessun modo sulla contribuzione pubblica.

Dalle ore 15:00, negli spazi della sala convegni dell’Ospedale Miulli, partirà il convegno “Responsabilità professionale e risk management nella sanità. Cosa cambia con la ‘Legge Gelli’?”, un momento di importante approfondimento sulla Legge n. 24, presentata da Federico Gelli alla Camera e da Amedeo Bianco al Senato e approvata l’8 marzo 2017. Proprio l’Onorevole Federico Gelli sarà fra i relatori del convegno del Miulli, che avrà il seguente programma:

Saluti
S.E. Mons. Giovanni Ricchiuti (Arcivescovo – Governatore E.E. Ospedale “F. Miulli”)
Dott. Filippo Anelli (Presidente Ordine dei Medici di Bari)
On. Gaetano Piepoli (Deputato, componente Commissione parlamentare di inchiesta su accoglienza migranti)

Relatori
Prof. Alessandro Dell’Erba (Docente di Medicina legale dell’Università degli studi di Bari, Responsabile regionale risk management)
Avv. Michele Laforgia (Avvocato penalista)
Dott.ssa Paola Cesaroni (Magistrato – Giudice presso il Tribunale Di Bari)
On. Federico Gelli (Deputato, relatore per la Camera dei Deputati della Legge 24/2017)

Moderatore
Dott. Attilio Romita (Caporedattore TGR Puglia)

Il varo del nuovo testo normativo ha rappresentato un momento molto importante per il Sistema Sanitario, poiché focalizzato sulla sicurezza delle cure per i cittadini e sulla responsabilità delle strutture e degli operatori sanitari. Esso influenza il rapporto fra medico e paziente, garantendo un quadro di maggiori certezze risarcitorie e influenzando l’operatività delle assicurazioni. Negli ultimi anni, infatti, vi è stato un aumento delle criticità del settore, dovute al numero sempre più alto di denunce nei confronti dei medici, ad una conseguente maggiorazione del costo della medicina difensiva ed all’incertezza della quantificazione del costo dei sinistri. In questo senso la Legge 24/2017 interviene con misure di mitigazione del rischio sanitario attraverso una funzione trasparente del risk management, ma anche per mezzo dell’introduzione dell’obbligo assicurativo – o di forme alternative – per le strutture sia pubbliche che private.

Il convegno, grazie alla presenza dell’On. Gelli e di tutti i relatori, tratterà anche dello stato dell’arte di questa legge sia dal punto di visto giurisprudenziale sia dei decreti attuativi promulgati o di prossima pubblicazione. Un’attenzione particolare verrà riservata ai temi della diversa responsabilità penale e civile degli operatori e delle strutture sanitarie, con l’obiettivo di rendere più solida quella che è stata definita l'”alleanza terapeutica tra medico e paziente”.

Un convengo, dunque, che intende realizzare un reale approfondimento sul presente e sul futuro della legge, a cui seguirà dalle ore 17:00 un importante dibattito a più voci.

 Convegno-Responsabilita-professionale-Legge-Gelli-mail

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI