Sabato 25 Novembre 2017
   
Text Size

Piano concordatario in regola per l'Ospedale "F. Miulli"

MIULLI


Il percorso del piano concordatario prosegue con piena efficacia per l'Ospedale Generale Regionale "F. Miulli" di Acquaviva delle Fonti (BA), che – in attuazione del piano quinquennale 2014-2018 – arriva in questi giorni al pagamento della terza rata. A seguito dell’omologa del concordato dell’11 maggio 2015, la dirigenza dell'Ente sta attuando con criteri rigorosi e prudenziali l'attività clinico-sanitaria prevista. In tal modo si continuano a garantire la sicurezza della continuità assistenziale e gli standard di eccellenza nella erogazione delle prestazioni sanitarie richieste dalla collettività.

L'Ospedale "Miulli" conferma dunque che, come regolato dal piano, in questi giorni è stata corrisposta la terza rata ai creditori chirografari in piena coordinazione con le previsioni sottoscritte. La gestione e la produzione sono infatti in perfetta linea con i budget e col piano di concordato, così come prosegue perfettamente a regime la razionalizzazione di tutte le categorie di costo.

Prosegue il percorso di «risanamento, rilancio e ristrutturazione organizzativa» – dichiara Monsignor Giovanni Ricchiuti, Governatore dell'Ente ecclesiastico Ospedale Generale Regione "F. Miulli" – «basato su un modello di reale cooperazione professionale e sociale». Tale percorso oltre a creare gli avanzi finanziari per gli impegni verso i creditori sta confermando, per un'istituzione storica del territorio, l'impegno sempre più marcato verso l'eccellenza sanitaria nella capacità di attrarre, accogliere, curare e confortare i pazienti pugliesi e di provenienza extra regionale

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI