Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

Oreegano, una community di ricette intelligente

sfaff Oreegano.2

 

Intervista ai tre giovani ideatori del sito

 

Cibo, ricette, dieta - Oreegano, è l'unica community di ricette che rivoluziona il modo in cui gli utenti si approcciano, organizzano e condividono ciò che mangiano! Si tratta di un progetto (ancora in fase sperimentale e in via di perfezionamento) realizzato da tre giovani acquavivesi: Giuseppe Grilli, Ilario Lagravinese e Francesca Bufano. 

Oreegano (http://www.oreegano.com/) è un social network delle ricette intelligenti che ha come obiettivo quello di incentivare la consapevolezza alimentare e la cucina mediterranea. Vincitore del bando europeo Idee e progetti innovativi di impresa per la valorizzazione dei prodotti agro-alimentari PROGETTO Fooding - (cofinanziato dal Programma Interreg Italia-Grecia 2007-2013) accompagnato, in questa fase iniziale di start up, dal CIHEAM- Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenza (Bari). Nei giorni scorsi abbiamo incontrato i tre giovani acquavivesi per rivolgere loro qualche domanda.

OreeganoCom’è nato questo progetto?

“Sono sei anni che c’è questa idea progettuale, si è concretizzata però solo l’anno scorso- ci dice prontamente Francesca. È partita perché io e Peppe siamo diventati vegetariani e si è palesata l’esigenza concreta di cercare su siti internet gli alimenti alti in ferro e ricette nuove. Abbiamo pensato che sarebbe stato carino avere un sito tipo questo- così integrato prosegue Giuseppe- non esisteva Oreegano consente di conoscere i valori nutrizionali dei piatti, salvare le ricette nel proprio ricettario”.

Perché questo nome?

“Eravamo ad Amsterdam per motivi di studio… lì avevamo amici di tutte le etnie e in una visione internazionale della piattaforma cercavamo un nome che andasse bene in tutte le lingue. Ci siamo resi conto parlando al bar con gli amici che la parola inglese Oreegano si pronuncia più o meno allo stesso modo in tutte le lingue”.

Che cosa è Oreegano?

“E’ una piattaforma on-line incentrata sul cibo che si presenta come una community di ricette intelligente.

Quale è la vostra formazione?

“Io mi sono laureata in relazioni internazionali- ci dice Francesca-, poi ho fatto un master in diritti umani, ho lavorato a Santo Domingo in cooperazione: mi sono occupata di gestione dei progetti prima come stagista per la Nazioni Unite e poi come coordinatrice di un progetto per una ONG”. “Ho studiato in Inghilterra informatica (Giuseppe), ho interrotto momentaneamente il master internazionale che stavo facendo ad Amsterdam in intelligenza artificiale per tornare ad Acquaviva e dedicarmi come programmatore a questo progetto in cantiere da anni approfittando dell’opportunità dell’ Expo 2015. Ilario, invece è laureato in scienze politiche, da sempre coltiva la passione per la grafica e il design, ora lavora presso una tipografia locale”.

Entrando nello specifico, come l’avete strutturato?

“Al primo avvio-prosegue Giuseppe- compare una slide di presentazione, Oreegano ha tante funzionalità, non volevamo che l’utente fosse disorientato. Il sito è semplice e intuitivo”. “Consente di fare ricerche specialistiche molto definite con semplici click -ci dice Francesca- per categoria e tipologia escludendo ingredienti e individuando i nutrienti, indicando la provenienza, i tempi di preparazione e la difficoltà. Ad es. cerco un primo senza lattosio senza funghi che sia alto in ferro e basso in grassi. Clicco sul tasto cerca e mi trova la ricetta. Un utente registrandosi ha un suo profilo da personalizzare e scoprire giorno dopo giorno. Cliccando su Crea ricetta può anche inserire sue ricette (ingredienti, procedimento e foto). Può salvarla nel suo ricettario, commentarle, apportare modifiche a quella di un altro utente, votarle, condividerle e a breve anche stamparle. Coinvolgeremo presto aziende del settore e inviteremo blogger a usufruire dei servizi offerti dal nostro portale.

Quando lo avete lanciato Oreegano?

“Oggi compie un mese, è un progetto in continua crescita. Adesso siamo a poco più di 200 iscritti, non parlo di visitatori.

Work in progress insomma… un progetto che ha il suo punto di forza sulle vostre competenze e professionalità. Invitiamo tutti i lettori de La Voce del Paese a visitare Oreegano, ad inserire e condividere le vostre ricette per scoprire cosa mangiate.

In bocca al lupo ragazzi!

 

 [Tratto da La Voce del Paese anno VII n. 17 del 1 maggio 2015]

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI