Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

SECONDO INCONTRO DEL MIEAC SUL DISAGIO MINORILE

mieac

 

Continuano gli incontri organizzati dal Movimento Impegno Educativo di Azione Cattolica sul problema del disagio e della microcriminalità organizzata.

La conferenza è stata guidata da Rosa Pinto che la scorsa settimana aveva presentato alla nostra comunità il libro “Mare negato” proprio su questi temi. Nella serata di ieri si è affrontata una particolare casistica presentata dall’ assistente sociale del Comune Marianna Montenegro.

Il racconto di un problema di disagio minorile presente ad Acquaviva è stato oggetto del dibattito tra le persone presenti in sala e la Pinto ha lanciato spunti, riflessioni e linee guida per affrontare le diverse problematiche presenti sul territorio.

In particolare, la relatrice ha auspicato la costituzione di una rete di associazioni che in sinergia con parrocchie e istituzioni possa essere vicina alla soluzione di questo tipo di difficoltà.

Purtroppo, infatti, le lungaggini burocratiche e i pochi fondi a disposizione dei servizi sociali rendono difficili gli interventi, ma lavorare con altre associazioni può diventare, oltre che costruttivo, anche molto importante per il confronto.

Rosa Pinto ha inoltre lanciato numerosi imput per affrontare la piaga del disagio minorile. Ha infatti suggerito di attivare un affido a distanza come quello sostenuto da molte famiglie per i bambini delle zone del terzo mondo. In questo modo le famiglie del territorio possono contribuire al sostentamento del progetto insieme al Comune senza togliere il minore dal nucleo familiare.

Inoltre ha raccontato l’esperienze già fatte dagli Home maker, tale servizio consiste in interventi finalizzati a favorire la permanenza dei minori nel loro ambiente di vita e affettivo, coinvolgendo il sistema famiglia in un processo di accompagnamento e di crescita comune, utile a contrastare i fenomeni di abbandono psico-fisico e/o maltrattamento.

Il Comune, gli Home maker, le parrocchie, le famiglie, le associazioni, possono collaborare per inserire il soggetto disagiato nella società  e poi nel mondo del lavoro.

Il terzo e ultimo incontro si terrà venerdì 28 maggio alle ore 18,00 presso la Scuola Elementare “De Amicis”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI