Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

HOLYwenn : La notte dei Santi

la notte_dei_Santi

 

 HolyWeen

Come ogni anno alla fine del mese di ottobre, ci ritroviamo a dover convivere con la festa di Halloween, che di nostro in sé non porta nulla.

Eppure ogni anno, la corsa all’acquisto di gadget, alla prenotazione di serate alternative si ripresenta quasi come se fosse un dovere da esercitare. Intanto dovremmo cominciare con il riscoprire le nostre radici e non andando dietro ad una festa anglosassone che trae le sue origini da ricorrenze celtiche (All-Hallows-Eve) che ha assunto negli Stati Uniti le forme accentuatamente macabre e spesso violente con cui oggi la conosciamo e che si celebra la notte del 31 ottobre.

Come ogni anno da ormai oltre 10 anni, la Comunità parrocchiale di Santa Maria Maggiore, propone per il 31 ottobre un’intera notte di Adorazione Eucaristica, proprio per prepararsi degnamente alla festa di Ognissanti.

Una proposta forte e sconcertante, una notte in cui i gruppi della parrocchia ma anche i singoli si fermano a contemplare la bellezza di essere Santi.

Oltre a questo importante appuntamento, la parrocchia ha organizzato per Sabato 1 novembre, festa di tutti i Santi, una vera e propria festa con tutti i ragazzi del catechismo. In questi giorni i ragazzi sono stati invitati a fare una ricerca sul Santo di cui portano il nome ed a cercare di assomigliarvi attraverso un abito, un segno, un oggetto.

Un impegno bello per i ragazzi e per le famiglie che saranno coinvolte nel prepararsi alla festa. Una festa autentica, vera e con un messaggio chiaro: la bellezza della Santità va testimoniata.

Light generatio

Oltre a queste proposte, la Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti, insieme al suo Vescovo Mons. Giovanni Ricchiuti ha pensato ad una festa per tutti i giovanissimi che si terrà presso il Centro giovanile Benedetto XIII in Gravina, venerdì 31 ottobre dalle 18.00 alle 24.00.

Il titolo della festa è Light’s Generation “Controcorrente ma fianco a fianco”; i giovanissimi daranno testimonianza tramite un video-concorso che hanno realizzati che sono figli di una generazione di luce e non di tenebre e che nel mondo possiamo stare fianco a fianco ma andare anche contro corrente, chiaramente il tutto comporta coraggio e grande convinzione.

Proposta alternative, le potrebbe chiamare qualcuno, ma sono proposte senz’altro belle, che racchiudono in sé un messaggio di speranza e di luce.

Nel tempo che viviamo dovremmo uscire dai luoghi comuni e cogliere sempre di più i segni di speranza che i giovani e i ragazzi insieme agli adulti che sanno perdere tempo con loro provano a diffondere.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI