Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

LivingLabs Vengo anch'io, presentazione del progetto

a workshop.2

 

1 Workshop - Presentazione LivingLabs Vengo anch’io 
Acquaviva delle Fonti -  29 Settembre 2014

---

AL BANDO LE BARRIERE ARCHITETTONICHE… CON UN CLICK

La rivoluzione nella battaglia di civiltà si chiama “Vengo anch’io”, ai nastri di partenza ad Acquaviva delle Fonti

LL-vengoanchio 29_09_14-02_ 

Superare le barriere architettoniche grazie alla sinergia tra nuove tecnologie e cittadini: è questo l’obiettivo del progetto “Vengo anch’io”, che partirà il 29 settembre prossimo nel comune di Acquaviva delle Fonti. Una sperimentazione senza precedenti per la risoluzione di un problema che incide ancora troppo spesso sulla vivibilità di un centro urbano, nonostante la legge 13/89 e il DM 236/89 ne diano chiara definizione e stabiliscano i criteri per l’abbattimento di tali barriere.

Finanziato dal bando Living Labs Smart Puglia 2020 della Regione Puglia, l’idea è portata avanti da cinque aziende del territorio regionale altamente qualificate nel campo dell’innovazione e delle telecomunicazioni qualiKAD3, Catucci, NovaProgetti, WebStudioLab e Laboratorio di Ricerca DyrectaLab, in collaborazione con l’ente comunale.

Il fine è la segnalazione delle insidie che non permettono il libero transito ai cittadini, in particolar modo a quelli con mobilità o sensorialità ridotta.

Come? Avvalendosi delle piattaforme al giorno d’oggi diventate imprescindibili nella condivisione di informazioni, e cioè gli smartphone, i pc e tutti gli apparecchi di ultima generazione coi quali è possibile accedere alla rete. Il primo passo è la segnalazione della barriera da parte del cittadino tramite l’app o il sito; l’avviso telematico viene poi inoltrato a un innovativo sistema ICT che, per mezzo di algoritmi, valuta il livello di urgenza e attendibilità rilevato e provvede a passare la comunicazione agli uffici preposti. Così facendo, si ha una mappatura delle situazioni disagevoli e si riducono i tempi di rilevazione e di intervento. Il tutto senza costi ulteriori oltre a quelli di effettiva messa in opera delle migliorie architettoniche e della manutenzione della piattaforma, data l’elevata sostenibilità del meccanismo.

L’elemento maggiormente degno di nota resta il ruolo della cittadinanza attiva, che diventa sentinella e complice del miglioramento, senza che ci sia una gerarchia di ruoli o particolari competenze. Un esempio di democrazia reale in tempo reale che mira a riavvicinare la politica a una visione di compartecipazione e la rende capace di sintetizzare le istanze e i bisogni di tutti, elidendo distanze, lungaggini e ostacoli.

Il progetto prevede infatti, prima della sperimentazione del sistema, una serie di workshop e forum pubblici nei quali ognuno p otrà portare il suo apporto allo sviluppo dell’iniziativa. Ciascun nodo della rete sociale sarà fondamentale per tenere teso e percorribile il filo tra esigenze e loro soddisfacimento.

L’appuntamento col primo workshop è dunque per lunedì 29 alle 18:30 presso la Sala Colafemmina del Palazzo di Città di Acquaviva delle Fonti. Dopo il saluto del Sindaco Davide Carlucci e delle autorità presenti, le aziende coinvolte illustreranno il piano e lo stato di avanzamento dei lavori.

Per maggiori informazioni:
http://www.vengoanchiolab.it/

https://www.facebook.com/vengoanchiolab

https://twitter.com/VengoAnchioLab

Commenti  

 
#1 Cittadino bello 2014-09-24 16:12
Si dicono tante cose belle troppo parlare ma mai ad agire . E ora di agire ..A.G.I.R.E.bAS TA CON LE PAROLE E LE STUPIDATE DEI PAROLAI.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI