Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Pallone, lancio affannato. I biglietti vincenti

IMG-20140910-WA0004


Quest’anno la Festa patronale in onore di Maria Ss. di Costantinopoli sembrava non volesse più concludersi. Le avverse condizioni metereologiche dei primi di settembre hanno creato parecchi disagi al corso della festa.

Proprio per questo il Lancio della tradizionale mongolfiera, cosiddetta “U Pallon” e la processione finale di saluto con l’immagine della Madonna sono state rimandate a Martedì 9 settembre. Così nella data prefissata si sono conclusi di festeggiamenti in onore della patrona.

Tutto il Capitolo di Acquaviva ha accompagnato la processione seguita da molti fedeli e da un nutrito popolo di Dio che dinanzi alla Cattedrale ha atteso il rientro dell’immagine della Vergine in chiesa. Perché è così tanto attesa la processione di chiusura? Perché il rientro dell’immagine nella chiesa madre avviene di spalle cioè con lo sguardo della Madonna che continua a guardare il popolo di Dio che con un intenso e caloroso applauso a reso omaggio alla sua patrona.

Prima del rientro della processione, don Mimmo Giannuzzi, presidente del Comitato Feste Patronali e parroco della Cattedrale di Acquaviva, ha ringraziato tutto i membri del Comitato in particolare il Vice-presidente, il dott. Vito Caroli, per l’impegno e la passione che ci hanno messo per rendere questa festa bella. Ha esortato i presenti a sentirsi sempre più parte attiva della città e non soltanto spettatori ed ha colto l’occasione per rinnovare l’invito a far parte del comitato che ogni anno di rinnova. Ha concluso la funzione religiosa don Peppino Pietroforte, attualmente Coordinatore Cittadino dei presbiteri. Subito dopo hanno avuto inizio i preparativi per il lancio della tradizionale mongolfiera, costruita dalla Famiglia di Marco Dalò.

Un momento attesissimo che quasi non faceva dormire più la notte i paesani più attaccati alla tradizione. Non è Madonna se il pallone non vola potremmo dire. Iniziate intorno alle 22.30 le operazioni di gonfiaggio, “U Pallon” si è alzato in cielo alle 23.55 accompagnato dallo sguardo di tutti coloro che aspettavano questo momento e dall’applauso naturale e di ringraziamento per questa tradizione rispettata.

Quasi un’ora e mezza di gonfiaggio, un tempo troppo prolungato, un’attesa interminabile. Il Pallone non si è alzato tantissimo nel cielo a sorvolato i tetti della città quasi sfiorandoli ed è caduto nei pressi della Scuola Elementare “Aldo Moro” finendo in via Laforenza senza creare danni a persone o cose. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco che hanno subito spento le fiamme.

Che dire?! Ce l'abbiamo fatta anche quest'anno..."U pallon" si é alzato nel cielo di Acquaviva accompagnato da applausi e urla...! É sempre una nuova emozione,  c'è sempre qualcosa di nuovo che rende questo lancio particolare e caratteristico. Ascoltando le voci di tanti ma soprattutto le parole del Maestro del Pallone, Marco Dalò, il Lancio è stato affannato, ha dichiarato ma la tradizione continua. E come si è soliti dire nel nostro paese: “Chiù maggior agguan ng ven” (Ancora di più l’anno prossimo). In tarda serata ha avuto luogo l’estrazione dei numeri vincenti della lotteria. Di seguito riportiamo i numeri estratti.

1° premio n°  7575

2° premio n° 2507

3° premio n° 3695

4° premio n° 9200

5° premio n° 9924

6° premio n° 6908

7° premio n° 7655

8° premio n° 9813




Commenti  

 
#2 Papà premuroso 2014-09-21 19:14
Condivido quello detto da girovago di feste. La nostra festa e quello delle giostre insieme al pallone è stata bella per davvero. Non voglio dire come mio figlio si è divertito sulle giostre. Grazie signor sindaco di questa brillante idea. E anche le maestranze religiose e di comitato. A Vito Caroli grazie per la tua grande disponibilita.
 
 
#1 Girovago di feste 2014-09-18 21:39
La festa della Madonna di Costantinopoli vissuta recentemente è stata molto bella bella sotto il profilo organizzativo. Perchè non dirlo. A me è piaciuta molto visto che ne vedo tante. Ma la nostra è stata perfetta in tutto. Una illuminazione fantastica.Le gallerie sono state intonate nei colori. Una processione che tutti i paesi limitrofi ci invidiano per la ricchezza nei personaggi. A chi ringraziare. A tutti gli organizzatori civili e religiosi. Al sindaco Carlucci complimenti per la sua partecipazione. Complimenti per la festa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI