Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Il sito web delle imprese? Ad acquaviva lo realizzano gli studenti

 

 part sito_ZI.2

 

 acquaviva presentazione_sito_ZI

A chi rivolgersi per combattere la crisi e rilanciare il proprio tessuto produttivo? Agli studenti delle scuole superiori.

Ad Acquaviva delle Fonti, comune in provincia di Bari, i ragazzi dell'Istituto tecnico commerciale sono stati incaricati dal Comune di censire tutte le attività della zona industriale e promuoverle attraverso un portale Internet, www.zonaindustrialeacquaviva.it, che sarà presentato domani sera alle 18 nella Sala Colafemmina del Comune in un incontro pubblico con l'onorevole Dario Ginefra, componente della Commissione Attività Produttive della Camera, gli assessori regionali Lorenza Capone (Sviluppo Economico) e Alba Sasso (Pubblica Istruzione), il consigliere regionale Mario Loizzo, il preside Salvatore Russo Rossi, il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci e il presidente dell'associazione L'Ancora nel Mondo, Domenico Cantisani, e il web designer Roberto Cosmo.

Il progetto nasce nell'estate 2013, quando due studenti dell'Itc Colamonico trascorrono il mese di agosto nel comune di Acquaviva per uno stage formativo. Ai ragazzi viene commissionato un lavoro che nessuno aveva mai fatto fino ad allora: raccogliere tutte le informazioni sugli insediamenti produttivi presenti nella zona Pip per creare successivamente un database da usare per promuovere le realtà aziendali del territorio. Successivamente, il Comune stanzia, su proposta dell'associazione L'Ancora, una somma di duemila euro che consenta di finanziare quattro borse di studio che consentano ai ragazzi, con l'aiuto del web designer Cosmo, di sviluppare il sito, caricare i dati e aggiornarlo. Il progetto, della durata di due anni, è ancora nella fase iniziale. Ma è già on line l'impalcatura del portale, che potrà consentire, a qualsiasi investitore, di conoscere "una delle più interessanti aree di insediamento produttivo d’Italia anche grazie alla sua fortunata posizione logistica", "situata a pochi metri dal casello autostradale della A 14 Bologna-Taranto, a dieci minuti da Bari, con il relativo porto e l’aeroporto internazionale di Palese", che "si estende già su 65 ettari" e prevede in futuro un ampliamento su altri 70 ettari.

Il portale della zona industriale, che contiene i link di tutte le imprese presenti nell'area industriale, non è l'unico progetto con il quale Acquaviva punta su Internet per promuovere le sue eccellenze.

Per valorizzare l'agricoltura, Acquaviva, in rete con altri comuni della provincia di Bari, ha promosso il sito "il Cuore della Puglia verso Expo 2015" - https://cuoredipugliaexpo.wordpress.com/ - "un programma unitario che sposi agricoltura di qualità, educazione alimentare, sostegno alle battaglie per il diritto al cibo e all’acqua per tutti, sostenibilità ambientale". Per quanto riguarda il turismo, invece, ad Acquaviva è nato un altro sito, ItinerariMotoPuglia - http://www.itinerarimoto.it/puglia/ - realizzato con il contributo dell'Unione Europea, della Regione Puglia, di Puglia Promozione, di Motoritalia e del Moto club di Bari.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI