Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

"I Rifiuti non si buttano". Ciak si gira ecologicamente

ciak si_gira_.2

SAM 3818.2

Protagonisti per un giorno nel programma televisivo “i rifiuti non si buttano”

I riflettori sono puntati su di noi, l’ansia e il timore di sbagliare ci mettono in agitazione, siamo tesi come le corde di un violino: le nostre classi quinte, riunite nell’aula magna dell’edificio scolastico “De Amicis”, sono lì per partecipare al programma televisivo ideato e condotto da Antonio Stornaiolo “I rifiuti non si buttano”.  

Consigli e disposizioni ci vengono suggerite dal cameraman, da tutta l’equipe tecnica e dalle nostre insegnanti. Siamo in tanti, in quell’enorme sala, ma regna il silenzio.

Ciak si gira: all’improvviso il vasto salone si anima, scroscii di applausi e risa sembrano dar vita alle pareti allestite da cartelloni variopinti, che richiamano tutti al riciclaggio, e al lunghissimo tavolo addobbato con una miriade di manufatti realizzati con il riuso di oggetti che solitamente gettiamo; guidati dalle insegnati Maria Demarinis, Rosa Dinapoli e Teresa Carnevale abbiamo dato sfogo alla nostra fantasia e abbiamo creato delle vere e proprie “sculture”.

Entra in scena il conduttore che esalta e ammira le opere d’arte che lo circondano e rimane anche sbigottito nel vedere la disinvoltura e la sicurezza che, in quel momento, siamo riusciti a gestire. Alle prese con domande quiz, canti, filastrocche sui temi della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti, del riuso e degli acquisti consapevoli abbiamo sfidato le telecamere lanciando un forte messaggio: occorre cambiare stili di vita e di pensiero verso tutto il territorio.

La nostra scuola, molto spesso pilota in vari progetti, è sempre stata sensibile a questo tipo di percorso ecologico a tal punto da scegliere noi per il coinvolgimento in un programma televisivo.                                                                   Lo spiritoso conduttore Stornaiolo, infatti, sollecita alla raccolta differenziata che rimane il modo migliore per una corretta gestione dei rifiuti e delle potenzialità che hanno, se smaltiti correttamente.                                                 Infatti, durante questo quinquennio, le insegnanti ci hanno fatto comprendere l’importanza di assumere comportamenti consapevolmente ecosostenibile da praticare in ogni occasione, coinvolgendo tutto il nucleo familiare.

“Ogni persona tiene nelle sue stesse mani una responsabilità unica e singolare nei confronti del futuro dell’umanità” (Indicazioni Nazionali 2012).

Quindi…….. chi sarà il vincitore di questo bellissimo show?      

Colui che avrà messo in atto queste buone pratiche sociali che ci aiuteranno a migliorare la qualità della nostra vita.

     *Gli alunni e le insegnanti delle classi 5 A-B 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI