Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

"Austerità", inaugurato il Presepe cittadino di Andrea Maurizio

IMG 0055.2

 IMG 0057

 

Un capolavoro dal titolo “Austerità” a cura del Maestro Andrea Maurizio

 

Tra i diversi eventi del Natale Acquavivese, giovedì 12 dicembre, presso la Sala Comunale di P.za Vittorio Emanuele è stato inaugurato il presepe artistico dall’eloquente titolo “Austerità” realizzato dal Maestro Andrea Maurizio.

La breve cerimonia ha visto la benedizione del presepe da parte di don Mimmo Giannuzzi e la spiegazione di quello che viene rappresentato. Scambiando due chiacchiere con il grande Maestro Andrea, si evince la sua passione e la sua grande creatività, oltre che un bagaglio ricco di tantissimi presepi realizzati in questi anni passi in diverse realtà.

Il presepe realizzato quest’anno per la cittadinanza, a seguito dell’invito avanzato dall’amministrazione è un presepe visivo, che parla con le immagini.

Il tema che mette in risalto è l’austerità, la povertà, la mancanza di personalità e riferimenti, ecco il perché di queste pietre, meglio detti monconi, che rappresentano l’uomo buio, senza volto, senza tratti somatici. Molto caratteristiche le pietre, che non sono assolutamente fatte apposta o create, ma sono state trovate così nei nostri territori carsici grazie alla ricerca attenta e impegnativa di Andrea.IMG 0059 

Ma in tutto il presepe c’è qualcosa che ha forma, colore nitido e si distingue: è la grotta con Maria, Giuseppe e il Bambino.

Questo ad indicare che l’unico punto di riferimento, l’unica sorgente, l’unica luce nella notte della crisi è Cristo, è la sua Parola.

Molto forte, vedere che ad un passo dalla grotta già si perde il volto delle statue, proprio ad indicare che man mano che ci si allontana dalla fonte di Luce si perdono valori, identità e si sprofonda nel buio della crisi che non sempre dobbiamo intendere come crisi economica, ma come crisi di valori legati al modo di vivere le relazioni.

Non sono da sottovalutare o mettere in secondo piano i colori, gradualmente sempre più scuri man man che la distanza dalla grotta si fa più grande ed insieme ad essi anche gli alberi senza frutto, senza vita ad indicare come il terreno della nostra vita si inaridisce e non porta più frutti.

IMG 0066 

Un presepe semplice, ma che nella semplicità provoca tante riflessioni e suscita qualche piccolo ripensamento.

Un grande grazie al Maestro Andrea per la dedizione e la grande passione con cui ha realizzato questo capolavoro che per tutto il periodo di Natale potremo ammirare, solo se passando dinanzi alla sala comunale ci fermiamo 5 minuti.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI