Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

MAFIA E LEGALITA’, UN INCONTRO CON L’IDV

logo_idv

Si parlerà di mafia e legalità, domani 19 marzo alle 18.30 presso la Sala 2000 di Acquaviva.

L’Osservatorio Regionale sulla Legalità dell’Italia dei Valori  ha organizzato un  incontro pubblico sulla situazione nella lotta alla mafia in Italia dal titolo “Mafia e Poteri – La vera sfida è la questione morale”.

“Un richiamo a gran voce di un’antimafia che non ha più tempo per le mediazioni, i compromessi, le polemiche sterili – si legge in una nota del partito di Antonio Di Pietro - Sarà l’occasione per rimarcare in maniera molto forte che l’unica via d’uscita rimane la “questione morale”, sottolineando il principio che è tempo di rendersi conto che la richiesta di candidati non compromessi va ben oltre la questione morale. Strappare la politica al suo connubio con la criminalità organizzata non è una scelta etica, ma una necessità di vitale autodifesa.”

Alla serata interverranno:

Michele Cagnazzo, Criminalista e Responsabile “Osservatorio Regionale sulla Legalità” IdV;


Pierfelice Zazzera, Deputato e Coordinatore Regionale IdV;

 

Lorenzo Nicastro, Candidato IdV Regione Puglia;


Giuseppe Gentile, Consigliere Provinciale IdV e Candidato IdV Regione Puglia;


Modera Tonia Scarnera dell’Idv di Gioia del Colle.

Commenti  

 
#3 Secondo me 2010-03-18 20:49
Un belissimo commento, Guerri_10.

Mi sorge un dubbio: non è che si riferisce ad uno dei relatori in questione che in qualità di amministratore ha sbadatamente (?) dimenticato proprio questa coniugazione, quando ammiistrava un paese a noi molto vicino?
 
 
#2 La Redazione 2010-03-18 20:47
Non è citata perchè dall'invito non si evince alcun esponente dell'Idv acquavivese
 
 
#1 Guerri_10 2010-03-18 19:23
SONO ARGOMENTI IMPORTANTI, AI QUALI AGGIUNGEREI ANCHE LA PAROLA "GIUSTIZIA" OLTRE CHE LEGALITA'. IN QUANTO MOLTO SPESSO CI SI SERVE DELLA LEGGE (LEGALITA') PER ESSERE PROFONDAMENTE INGIUSTI. IL LEGISLATORE FA LE LEGGI E SPESSO NELLA FORMULAZIONE DELLA LEGGE SI ANNIDA LE INGIUSTIZIE PIU' SUBDOLE. IL COMPITO DEL POLITICO DEVE ESSERE QUELLO DI CONIUGARE LEGALITA' E GIUSTIZIA, QUESTO E' IL PRIMO SEGNO DI MORALITA'. NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SPESSO SI ANNIDANO I PRIMI GERMI DELLA MAFIA, QUANDO SI USA IL POTERE IN MANIERA NON EQUANIME VERSO I CITTADINI, DIVISI IN CITTADINI DI SERIE "A" E DI SERIE "B". a PROPOSITO UNA DOMANDA, COME MAI NON è CITATA NESUNA PERSOALITA' DEL CIRCOLO CITTADINO DELL'IDV ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI