Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

I riflettori di Eataly illuminano la Sagra del Calzone

Eataly-sagra calzone

 

Eataly, il sancta sanctorum della gastronomia italiana, punta i riflettori sulla Sagra del Calzone di Cipolla di Acquaviva. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa organizzata nella sala congressi di Eataly, in Lungomare Starita a Bari, l’Amministrazione comunale e gli organizzatori della sagra hanno illustrato il programma di quest’anno.

Giunta alla 42ma edizione, la sagra del Calzone di cipolla ritorna nel centro del paese. Nei luoghi, insomma, dov’è nata e cresciuta, per volontà del compianto Cavalier Peppino Cirielli, ideatore e storico patron della sagra , prima di “trasferirsi”, per diverse edizioni, in zone più periferiche del paese.

Una delle “novità” di quest’anno, infatti, oltre al calzone “vegano” e alla salsiccia a base di cipolla, è proprio questa: le centralissime piazza Garibaldi, piazza Vittorio Emanuele II e piazza Dei Martiri, tracceranno il percorso lungo il quale si snoderà l’appuntamento gastronomico acquavivese per eccellenza. “Si tratta di un gesto simbolico, anzi, di un omaggio a mio padre nell’anno in cui si celebra il decennale della scomparsa”. Con queste parole, Michele Cirielli, presidente dell’associazione organizzatrice e figlio dell’ideatore della sagra, ha sintetizzato lo spirito di questa edizione, sottolineando “lo sforzo di trovare, in momenti di vita cittadina come questo, il collante che tiene insieme la nostra comunità. Mio padre, da questo punto di vista, era un maestro”.

A fare gli onori di casa, il sindaco di Bari, Michele Emiliano (oggi particolarmente di buon umore per essere stato incoronato dai sondaggi di Datamedia, “Sindaco più amato delle città metropolitane”, ndr).

Alla presentazione hanno partecipato Fabrizio Lombardi Vjola, presidente di Eataly Puglia, il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci, accompagnato da Carmela Capozzo, consigliere comunale con delega all’internazionalizzazione ed alti gradi della Croce Rossa Garibaldina, l’organizzazione internazionale di volontariato che quest’anno si occuperà di pubblica sicurezza nel corso della sagra. In rappresentanza della Provincia, invece, sono intervenuti gli assessori Francesco Caputo (Agricoltura) e Vito Giampetruzzi (Bilancio ).

Al termine della conferenza stampa, gli ospiti hanno potuto degustare il calzone di cipolla preparato dai panettieri di Eataly con la collaborazione di alcuni soci dell’Associazione Commercianti di Acquaviva.

“Sposare tradizione e innovazione, in un ottica di marketing territoriale, serve a valorizzare e a rilanciare entro confini sempre più ampi una eccellenza gastronomica del nostro paese”. Così, il sindaco Carlucci ha concluso l’incontro, invitando gli ospiti a partecipare alla sagra del Calzone che quest’anno si svolgerà il 19 ed il 20 ottobre, alla presenza di un ospite di riguardo come l’Ambasciatore di Albania, Neritan Ceka, che ha accettato l’invito rivoltogli dal primo cittadino in occasione dell’evento "Mangiare Sano, vivere meglio", svoltosi a Roma nel Circolo del Ministero degli Affari Esteri a fine settembre.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI