Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

LA FABBRICA DI NICHI PIANTA…GLI IMBECILLI RUBANO

cassaarmonica

Quella di ripristinare nottetempo piccole aree di verde in spazi urbani degradati è una pratica volontaria e gratuita -per la collettività- che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutta Italia. Qui in Puglia questa iniziativa è stata immediatamente adottata dalla Fabbrica di Nichi sotto il nome di “Quest’aiuola è di tutti”.

Tutti noi giovani “operai” della Fabbrica di Nichi di Acquaviva abbiamo aderito entusiasticamente a questo progetto e nella notte tra sabato e domenica appena trascorsi abbiamo ripristinato lo spazio verde attorno alla nostra Cassarmonica, ormai ricettacolo di rifiuti e di escrementi canini, oltre che area di gioco per i bambini durante i giorni di festa! Sono state piantate numerose primule, due corbezzoli, alcune piante grasse oltre ai semi per un prato fiorito. Come firma dell’iniziativa sono stati apposti tre cartelli riportanti la significativa dicitura “Quest’aiuola è di tutti”. Domenica mattina tutti gli acquavivesi hanno potuto ammirare il tocco di colore e di decoro che aveva assunto tutta piazza Vittorio Emanuele II grazie ad una iniziativa così semplice quanto efficace.

Con nostro grande dispiacere, però, ci siamo resi conto ancora una volta che le cose belle durano poco. Dopo un solo giorno, infatti, la maggior parte delle piantine sono state rubate. L’amarezza è assai grande nel dover prendere atto di quanto il civismo sia del tutto assente in alcuni cittadini acquavivesi, certi come siamo che un atto così vergognoso quanto abietto non sia frutto di rivalità politiche ma esclusivamente dell’imbarbarimento di alcuni nostri concittadini. Lasciamo ai cittadini onorevoli, onesti e civili trarre le conclusioni da tutta questa vicenda.

Il sospetto, purtroppo, è che la nostra realtà cittadina sia e resti così squallida in quanto specchio fedele di una parte di questa comunità. Intanto, già dal prossimo fine settimana, i bambini acquavivesi torneranno a giocare tra i rifiuti e gli escrementi.

Commenti  

 
#2 vocifero 2010-03-10 19:28
...senza contare le maldicenze, le lettere anonime, le calunnie e le infamie, che vengono dal basso di menti grette e abili solo tramare e complottare contro il bene comune...
 
 
#1 achille signorile 2010-03-10 14:37
L'educazione, il rispetto per gli altri, le norme della convivenza civile sono ormai diventati oggetti rari in Acquaviva: lo dimostra non solo ciò che ha evidenziato la Redazione a proposito dell'iniziativa lodevolissima dei ragazzi de LA FABBRICA DI NICHI, ma anche il traffico scomposto e senza regole, l'inciviltà dei proprietari di cani, il disinteresse nei confronti dell'esigenza di tener pulita la città... e chi più ne ha, più ne metta. Purtroppo, il cattivo esempio viene dall'alto e piove nelle famiglie, nella scuola, negli aggregati sociali dove ormai si gioca solo a carte o a birra.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI