MEETING DIOCESANO, INTERVISTA AD A. PIETROFORTE

cattedrale_di_acquaviva

Si è concluso domenica 28 febbraio 2010 presso l’Oratorio Salesiano di Santeramo in Colle lo “STOP&GO”- meeting nazionale di Creativ “Educare Ancora?” voluto dalla Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti e promosso da Don Mimmo Natale, Parroco di Santa Maria Maggiore e  Responsabile dell’Ufficio Diocesano per il Tempo Libero, lo Sport e il Turismo religioso.

Su questa forte esperienza, abbiamo intervistato Antonella Pietroforte, educatrice parrocchiale di S. M. Maggiore.

-Cosa ha rappresentato per te, Antonella, il Meeting Nazionale?

«“STOP&GO” è stato un evento unico, voluto gioiosamente dalla nostra Diocesi e appositamente pensato per target diversi: insegnanti, genitori, educatori, animatori, religiosi.  Tre giornate di seminari, workshop, conferenze e spettacoli organizzati da Creativ, cooperativa emiliana specializzata nella formazione creativa di educatori e animatori. L’evento ha avuto oltre 750 iscritti, una squadra costituita da 26 formatori, 10 workshop suddivisi per livello di esperienza, Junior e Senior, 5 seminari di approfondimento, oltre a Talk Show serali, spettacoli e giochi. Il Meeting è stato, per me, un’occasione di contaminazioni, incontri, confronti, fusione di prospettive. Ho avuto la possibilità di perfezionare la mia formazione di educatore parrocchiale, approfondendo nuove metodologie  e strumenti».

-La nostra Diocesi ha messo a disposizione degli operatori pastorali un’importante esperienza formativa, non tutti però hanno avuto la possibilità di vivere il Meeting, vuoi raccontarci qualcosa di queste giornate?

«Venerdì 26 febbraio 2010, abbiamo vissuto dei momenti di animazione comune e di intrattenimento formativo dal titolo “Facciamo subito rete”.

Ogni partecipante ha avuto la possibilità di scegliere il proprio workshop e seminario tra un’ampia gamma di proposte (ben 15 laboratori differenti attivati); in serata abbiamo partecipato all’interessante Talk Show “Nel cuore della rete” sulle tematiche educative tra animazioni, ospiti speciali, dibattiti e provocazioni.

Sabato 27 febbraio 2010, il Meeting si è aperto con una Conferenza a più voci e linguaggi intitolata “Educare da soli è perdere in partenza” che ha messo in evidenza la necessità di un’educazione in rete tra le varie agenzie educative. A seguire i Workshop. In serata, invece, lo staff di Creativ ci ha coinvolti tutti con “Cambio di Rotta”, Spettacolo di Musica, Danza e Teatro per stimolare un’azione sempre più rivolta all’educazione, al bene comune e alla cittadinanza attiva.

Domenica 28 febbraio 2010, ultimo giorno del Meeting, abbiamo vissuto un momento di grande gioco in piazza. In questa giornata si sono sviluppati, inoltre, due percorsi paralleli:”Famiglie nel cuore” rivolto alle famiglie e “Tesori tra noi” per gli educatori. Come educatrice mi sono tuffata nella mostra interattiva, un percorso animato da mini-attività, e accompagnato dai personaggi dei fumetti Gibì e DoppiaW. Lo “STOP&GO”, si è concluso nel pomeriggio con la Celebrazione Eucaristica delle 17,30 nella Chiesa Madre presieduta dal Vescovo Mons. Mario Paciello.

Le sfide odierne, ci chiedono di fare rete, perché educare da soli è perdere in partenza.

È importante insegnare ai ragazzi che “non sono isole” ma individui capaci di sviluppare competenze nuove all’insegna della collaborazione, della progettualità ma soprattutto della creatività animata dalla passione educativa.  Ringrazio tutti coloro che mi hanno permesso di partecipare a questa nuova esperienza di crescita e formazione».