Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

"Acquaviva sia una città a misura di disabile"

disabili

 

Il tema che oggi solleveremo è particolare: trattasi di un'osservazione in merito la viabilità della città di Acquaviva delle Fonti per i soggetti non deambulanti e in carrozzella.

Molti lettori segnalano quanto segue, lasciando una comune dichiarazione: "Acquaviva può essere una città bellissima, ma lo sarebbe ancor più se potesse monitorare le rampe dei marciapiedi e se potesse favorire l'eliminazione della segnaletica che ostruisce il passaggio delle carrozzine. Inoltre, si chiede ai vigili di essere più severi sui passi carrabili. Le barriere architettoniche non restino un tema posto nel dimenticatoio."

Acquaviva sia, dunque, una città a misura di disabile.

Subitanea la nota del sindaco Davide Carlucci, all'attenzione del tema sollevato presso AcquavivaNet: "Sono disposto ad ascoltare e prendere nota di tutte le segnalazioni dei cittadini disabili della città."

Commenti  

 
#4 gianni spinelli 2013-07-25 08:33
buongiorno, ritengo doveroso rilasciare una dichiarazione in merito alla questione. Nel 2008 è stata mia personale volontà realizzare l'intervento proprio in favore di cittadini diversamente abili, con l'installazione di apposite transennine (con funzione di deterrenza) ed segnaletica orizzontale di colore giallo (le rampe evidenziate). Opera che qualche tempo fa ho visto realizzare anche in altre cittadine (taranto) e che la giunta Squicciarini ha confermato con un intervento di manutenzione e nuove strutture. Il dramma è ritrovarsi con auto in sosta super selvaggia nonostante la evidente segnaletica!! La P.M. può fare la sua parte - seppur non sempre così semplice sorprendere l'utente indisciplinato - tuttavia il mio auspicio è un maggiore nostro senso civico!
 
 
#3 Pino Solazzo 2013-07-22 13:24
Ancora una volta mi viene spontaneo affermare che dinanzi ad inviti come quello che è stato rivolto ad una città attenta ai problemi delle persone diversamente abili, si pensa a quanto un sindaco possa fare se invitato o meno dai cittadini e non si pensa invece a quanto noi cittadini in realtà facciamo nel nostro quotidiano per rendere più vivibile la nostra città ai diversamente abili. >Quello che mi sorprende è leggere il post di pandolfino che farebbe meglio a metterci nome e cognome, quando decide di commentare. La cosa vergognosa è assistere all'occupazione selvaggia dei parcheggi per disabili da arte di chiunque, è vedere disabili alla cassa dei supermercati o altrove in fila senza che abbiano una corsia preferenziale, cose queste che altro non sono che il frutto di una arrogante ignoranza di chi non vive questi disagi, sentendosi normodotato e non accorgendosi di avere il cervello non perfettamente funzionante quando non rispetta, pur conoscendoli, i propri doveri o un minimo di buona educazione nel rispettare i diritti dei disabili. Al sindaco vorrei chiedere che sia impartito ai vigili urbani l'ordine di avere tolleranza zero verso chi non rispetta posteggi, rampe disabili eccetera, unirebbe cos' due grandi opportunità, quella di rendere gli spazi e i percorsi per disabili fruibili per loro, per le mamme con passeggini o carrozzine, per signore con carrozzini con la spesa ecc. e quelle del comune che potrebbe far cassa, con le multe da 80 €uro circa per chi sosta nelle aree parcheggio disabili, sulle rampe ecc.
 
 
#2 CITTADINO ONESTO 2013-07-21 17:24
Bravo Davide signor Sidaco sei sempre all'altezza della situazione. Saluti
 
 
#1 pandolfino 2013-07-21 16:17
e se i cittadini disabili non segnalano nulla? ...il Sindaco che fa? ... non fa nulla?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI