Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Leoncini: “Talidomide, class action contro la Chemie Grünenthal”

luca leoncini

  

Continua la battaglia, in Italia, per il risarcimento dei disabili per Talidomide: intervistiamo, ad Acquaviva delle Fonti, l’avv. Luca Leoncini, Responsabile Legale dell’Associazione Consumatori Puglia. http://genlocal.wordpress.com/

Dal blog GenLocal, 4 marzo 2013: “Il Tribunale di Cagliari, con ben tre decreti ingiuntivi del 01/03/2013, ha ordinato al Ministero della Salute il pagamento della giusta rivalutazione dell’indennizzo percepito da alcuni soggetti talidomidici, beneficiari dell’indennizzo ex L. n°244/07.”

Leoncini: “seguiamo anche i problemi di altri disservizi a danno dei cittadini… che sono continuamente vessati dal fisco e da Equitalia.”

 

Casi di Talidomide: ultimamente, di cosa si occupa la sua associazione? Quali sviluppi?

Stiamo continuando a seguire il caso Talidomide: perché ci sono, e ci saranno, sempre ulteriori novità; nuove sentenze. Per quanto riguarda i diritti che spettano ai soggetti danneggiati, stiamo ottenendo sentenze positive senza precedenti in tutta Italia, insieme al collega Andrea Azzone, professore all’Università di Lecce di Diritto Previdenziale. Ci stiamo occupando anche delle vittime del sangue infetto: di recente, abbiamo difeso un nostro cliente concittadino di 91 anni, che, come faceva fede un articolo della Gazzetta del Mezzogiorno, a causa di una trasfusione di sangue infetto aveva contratto l’epatite C… Siamo riusciti ad ottenere un mega risarcimento di 250.000 euro. Una sentenza importante, emessa dal Tribunale di Bari. Aggiungo che, ogni giorno, seguiamo anche i problemi dei disservizi a danno dei cittadini… che sono continuamente vessati dal fisco e da Equitalia. Sono in costante aumento ad esempio i disservizi telefonici, così come le varie problematiche con gli enti erogatori di servizi pubblici.”

 

Come la sua associazione è “presente” in tutto il territorio nazionale?

Io sono responsabile dell’associazione, poi, quando ci sono delle controversie particolari, l’associazione si serve di avvocati specializzati nella materia. E, un po’, in ogni punto d’Italia. Ad esempio: per quanto riguarda “proprio” i danneggiati da talidomide, grazie alla collaborazione di altri studi legali stiamo valutando l’opportunità di inoltrare una class action per un risarcimento danni sia nei confronti del Ministero della Salute, che autorizzò la commercializzazione del farmaco killer, e sia contro la casa farmaceutica tedesca (Chemie Grünenthal) che lo produceva.”

 

Proprio sulla questione Talidomide, come stanno procedendo i Tribunali, in Italia?

 

Tutti i tribunali si sono espressi in maniera quasi unanime fino ad oggi: positivamente, per quanto riguarda la rivalutazione dell’indennizzo erroneamente calcolato dal Ministero. Soltanto il Tribunale di Palermo, al momento, non si è ancora espresso e siamo in attesa.”

 

Commenti  

 
#1 talidomide 2013-07-08 11:36
vi e una discriminazione per le vittime da sindrome ,mente le altre categorie hanno avuto 10 anni di arretrati i talidomidici no spero qualcuno intenda fare qualcosa
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI