Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

GAL: PRESENTATI I DOCUMENTI, VIA ALLA FASE DUE

logo_gal_sud_est_barese



Sono stati consegnati entro i termini stabiliti, dal presidente del Gruppo di Azione Locale (GAL) SUD-EST BARESE Pietro Santamaria, presso gli uffici dell’Assessorato alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, i documenti relativi alla costituzione della società, il Piano di Sviluppo Locale (PSL) e tutti gli allegati necessari per superare la seconda fase di selezione dei GAL.

Il GAL del SUD-EST BARESE, che comprende i Comuni di Mola di Bari (capofila), Rutigliano, Noicattaro, Conversano, Casamassima e Acquaviva delle Fonti ha concluso così, positivamente anche questa seconda fase.

Il primo passo era stato, lo scorso 25 gennaio, la costituzione dinanzi al notaio della società, nei giorni successivi è stata chiesta l’iscrizione della società alla camera di commercio, con la conseguente concessione della partita IVA, e l’approvazione del PSL, un volume di circa 200 pagine che presenta la società, analizza il territorio con una diagnosi del contesto, descrive gli obiettivi, la strategia, riferendosi alle misure di intervento definite dal PSR Puglia, e il piano di finanziamento.

Per i prossimi cinque anni il GAL prevede di investire sul territorio oltre 20 milioni di euro, grazie al finanziamento regionale di oltre 10 milioni di euro che è stato messo a disposizione del GAL SUD-EST BARESE.

La società è composta da 236 soggetti (54 di Mola, 52 di Rutigliano, 51 di Conversano, 46 di Noicattaro, 26 di Casamassima, 6 di Acquaviva e 29 di altri comuni). Notevole la presenza di soggetti portatori di interessi collettivi (sono 79). Il capitale sociale della società è di 135.000 euro.

“Il procedimento iniziato oltre due anni fa e promosso dal nostro Comune – ha detto il Presidente del GAL, Santamaria – ha dato la possibilità, attraverso  assemblee e tavoli tematici, a centinaia di soggetti di confrontarsi sui bisogni e le potenzialità del territorio. Crediamo di aver fatto un grande lavoro e sicuramente qualche errore dettato dall’inesperienza. Ora inizieremo a organizzare le attività della società, perché c’è un grande entusiasmo nel consiglio di amministrazione e una forte attesa da parte dei soci. Con umiltà, impegno e trasparenza proveremo a creare una rete di relazioni tra le tante realtà ed esperienze presenti sul territorio. L’orizzonte è ampio. Guardiamo avanti con fiducia.”

Commenti  

 
#1 Tonino Santamaria 2010-02-05 22:53
Sono un socio del GAL del Sud Est Barese e non mi sembra che tutto stia filando liscio come dovrebbe. Realmente l'assessore Pietro Santamaria ha tanto lavorato ma ritengo non assistito bene come sicuramente avrebbe meritato. Bando alle polemiche che non costruiscono niente ma mi si deve consentire di fare un'affermazione dopo qualche domanda: Ma il PSL, di 200 pagine, dove sta? Cosa c'è realmente scritto? Ha veramente tenuto conto delle segnalazioni dei singoli soci e dei tavoli tematici? In attesa di visionarlo, visto che non lo si è materialmente potuto fare finora, spero che non sia stato tutto preconfezionato da tempo a vantaggio di qualcuno e che il tutto non sia solo per l'assegnazione di ruoli ed incarichi per i soliti noti. Aspetto risposte.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI