Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Oggi l'asteroide 2012 DA14 sfiorerà la Terra

asteroide

 È questone di minuti: l’asteroide 2012 DA14, classificato near-Earth e scoperto 12 mesi fa dall'Osservatorio di Maiorca (Spagna), passerà vicino al nostro pianeta.

Per il mondo della scienza, le probabilità d'impatto sono già dichiarate nulle. È stata stimata una distanza nominale dal centro della Terra di poco più cinque volte il raggio terrestre. Il calcolo della distanza effettiva potrebbe essere diverso da quello della distanza nominale e far rientrare in una soglia minima, se vogliamo un po’ “pessimistica”, di meno di 30.000 km. Inclusa poi una soglia massima che renderebbe il pericolo una banale diceria. E ci sarebbe anche un’opportuna spiegazione che comproverebbe un mancato pericolo.

Pare che il corpo celeste oggi ci saluti per tornare poco più vicino a noi in un periodo compreso fra il 2026 e il 2069… E quindi, almeno oggi, poteva anche limitarsi a un sms. (Non era necessario presentarsi di persona, ma poco importa…)

In questo secolo, non sarà di certo l’unico corpo celeste a sfiorarci. Ma, badiamo bene, il fatto è davvero nulla di nuovo: la Terra, nella sua lunga storia, è da sempre stata sfiorata da meteore e simili – anche se ai nostri giorni possiamo “anche” avvalerci di moderni mezzi della tecnica…

Nonostante le stime già prese, si dedica ai catastrofisti quanto segue: se proprio dovesse colpire la Terra – o direttamente la Cassarmonica di Acquaviva, includendo Palazzo De Mari - l'impatto produrrebbe un'energia poco meno equivalente dell'Evento di Tunguska. Poco più di 2 megatoni… Nulla di più. Certo, non sarebbe la bombetta di fine anno: ma solo 150 volte meno pacifista della bomba di Hiroshima.


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI