Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

"Brambillo for President"

brambillo

 

Alla nostra nuova ricerca di eroi e di salvatori della patria, segnaliamo: “C’è una nuova genia di acquavivesi imparentata a quelli scandinavi.” – Ecco Brambillo, “social blogger” e locale “divinità del tuono”. Un nick “semi-riservato”: dato che tutti gli acquavivesi ormai lo conoscono puntualmente con la sua vera identità…

“Brambillo”, però, è un avatar: nasce, qualche anno fa, da un gruppo di discussione presente in un noto social network. Una serie di fotomontaggi e di video abilmente auto-prodotti, tutti a sfondo satirico e politico: un nuovo modo per spronare dibattiti fra i cittadini.

Brambillo, prescindendo dalla satira, condivide con AcquavivaNet l’idea che l’Acquaviva Politica avrebbe bisogno di una classe dirigente più diligente: e qui si evince la saggezza del blogger, oltre la sua solita parodia. Anche perché, non solo ad Acquaviva, ma un po’ in tutta Italia, sembra quasi che la parodia, oggi, si svolga altrove. Spesso, però, capita che siano gli stessi acquavivesi un po’ maestri nell’auto-ironia: invece di imboccarsi le maniche per garantire direttamente un’alternativa, ci si lascia, assieme, andare ai soliti commenti un po’ stereotipati, riciclati, mentre l’Acquaviva Politica ancora resterebbe lì, immutata, e per decenni. A questo punto, AcquavivaNet, oggi, non fa politica. La sbriga… E provoca direttamente, invocando il tuono e protraendosi come in marcia: “O egregio avatar, salga sul predellino”. E si candidi Sindaco…

Brambillo: “Eccomi qui...”

Chi è Brambillo o cosa rappresenta Brambillo?

“Brambillo è semplicemente uno pseudonimo utilizzato per fare satira. Non credo rappresenti granchè, o meglio, rappresenta in linea di massima quello che dovrebbe essere l’atteggiamento di qualsiasi cittadino di un paese come il nostro, Acquaviva. Dietro la figura di Brambillo si nasconde infatti un atteggiamento vigile e attento alle problematiche soprattutto politiche della nostra città. Un atteggiamento che però è anche ironico e talvolta sarcastico.

A grandi linee, Brambillo si può dire che sia l’incarnazione critica e satirica della voce di ogni acquavivese.”

 
Quale futuro per Brambillo?

“Continuerà a creare i video e le immagini a cui siamo abituati. Forse la produzione scemerà un po’ in questi mesi di commissariamento e quindi di “calma” politica, ma di sicuro ne vedremo delle belle a primavera, con l’approssimarsi delle nuove elezioni comunali.”

Brambillo, come ormai sappiamo, vive in una dimensione ironica e auto-ironica della realtà: ma spogliando un po' dal suo stereotipo, cosa vorrebbe, oggi, comunicare ai cittadini acquavivesi?

“Vuole che i cittadini acquavivesi non smettano mai di interrogarsi sulle questioni politiche e sociali della nostra città, perché sia viva di fatto e non soltanto di nome. Sulla mia pagina facebook la gente discute, propone, sottopone agli altri questioni sfuggite di vista, a volte comunica piccoli scoop in anteprima: è insomma una comunità virtuale attiva, e credo che ciascuno di noi si augura di vedere prima o poi una comunità così attiva anche nella realtà.”

 
Quanto sarebbe affidabile tutta la classe politica acquavivese?

“Credo basti semplicemente dare un’occhiata ai miei fotomontaggi per comprendere quanto io la ritenga affidabile. In ogni caso, tanto per dare conferma a quel che si diceva prima riguardo cosa rappresenti Brambillo, credo che la mia teoria sull’affidabilità della classe politica acquavivese sia identica alla teoria che ne hanno i miei compaesani.”

 
Mi perdoni, e se dicessi di un programma elettorale con Brambillo Sindaco?

“Creare un partito partendo da un blog? Ottima idea! Credo però che ci abbia pensato qualcuno prima di me… Scherzi a parte, sul blog scrivono e partecipano molti utenti che hanno le idee chiare e che hanno un grosso potenziale: se ci dovesse essere un’incontro e venisse fuori l’idea di presentare una lista civica… Credo che il paese potrebbe trarne sicuramente benefici. Le aggiungo: considerando la mia stazza, il mio spessore… accetterei una delega, quella di Assessore alla TRASPARENZA.”

Brambillo è di sinistra? (…Occhio, che il divino “Thor” la osserva!)

“Ma cos'è la destra cos'è la sinistra... (Gaber). Brambillo è un uomo libero.”

 
Quale appello vorrebbe lanciare ai giovani?

“Che abbiano fiducia nel domani, che provino a costruire qualcosa di serio per il proprio futuro, partecipando attivamente alla vita politica ma senza lasciarsi traviare dai tanti che promettono molto e mantengono nulla, anche se non è così semplice trovare qualcuno che non rientri in questa categoria… Buon lavoro. Grazie a lei, grazie a AcquavivaNet.”

E noi ringraziamo Brambillo. E gli segnaliamo volentieri l’importanza di alcuni temi: di recente da noi affrontati. Già noti, per carità: ma giusto per ribadirli assieme e pacificamente.

Writer, legalità, cultura: soluzioni e conclusioni http://www.acquavivanet.it/attualita/3922-writer-legalita-cultura-soluzioni-e-conclusioni.html

E se la Cassarmonica fosse più tutelata http://www.acquavivanet.it/attualita/3892-qe-se-la-cassarmonica-fosse-piu-tutelataq.html

Piazza Zirioni http://www.acquavivanet.it/attualita/3421-intervallo-qpiazza-zirioni-acquaviva-delle-fontiq.html

Piazza Della Torre http://www.acquavivanet.it/cronaca/3839-qnoq-di-acquavivesi-a-fra-diavolo-e-qquestione-p-zza-della-torreq.html

Commenti  

 
#9 Saverio 2013-01-13 23:07
rispondo a Giuseppe Pastore dicendo che se gli amici sfigati e trombati di Enzo L sono spariti dal blog di Brambillo ciò esalta la sua opera e a me sta anche bene. Quello che conta invece è che il blog potrebbe fare da gran cassa a chi non ha voce o non ha i mezzi sufficienti per farla sentire. Dunque è un vero peccato che Bramby cada nella trappola di qualche vecchio volpone, il quale con la scusa dell'anonimato lo costringe a far tacere chi non svela il proprio nome. Ciò che conta è ciò che si dice, non chi lo dice...cmq onore al merito di Brambillo che ha offerto una occasione, anche se le censure tolgono smalto alla sua opera.
 
 
#8 cardettamariateresa 2013-01-13 22:58
bramboccio, ma come ti permetti di fare il mio nome ? ma chi sei, non hai nemmeno le cd. "palle" di mettere il tuo nome...io ho sempre ammesso la mia indole e il mio credo politico (di sinsitra) MA CIò NON TOGLIE CHE POSSA ANCHE NON CONDIVIDERE CERTE SCELTE E CERTI UOMINI CD. DI SINISTRA...NON HO DEBITI CON NESSUNO, non devo ringraziare nessuno e sopratutto posso essere amica o conooscente di chi decido io,xchè a me interessano le persone con cui sto bene e che apprezzo x quel che fanno e pensano, non certo mi frega per chi votano o come votano...idiota !!!
 
 
#7 Giuseppe Pastore 2013-01-13 20:27
Saverio, pure tu ti ci metti? Sino a quando si fa notizia con ironia va bene. Ma Enzo L alias Bramby o Brambillo non ha certo dato voce a chi non ne ha. I suoi amici provocatori, sfigati e trombati elettoralmente, in questi 2 anni e mezzo hanno avuto spazio ed evidenza per commenti sterili e faziosi. Ne è testimonianza l'assenza ora che il governo cittadino è decaduto dei consueti e illusi commentatori. Temo che chi voglia far sentire la propria voce per proteste e proposte serie abbia altri strumenti a disposizione!
 
 
#6 Lerario 2013-01-13 18:34
Dopo aver ascoltato la prima parte dell'intervista a Tria, Colangiulo, Petruzzellis, Maurizio, Morano, Luisi e Giorgio, posso dire che nel contrasto fra Tria e Maurizio sull' "attaccamento alla poltrona"... Tria è senz'altro credibile (anche se non condividiamo le sue idee politiche) però è chiaro che Maurizio e i suoi amici non solo sono attaccati... sono incollati alle poltrone.. lo sanno anche i bambini. Se una amministrazione seria vuol durare poco, basta che si allei con quei simpaticoni.
 
 
#5 Saverio 2013-01-12 16:37
Non sono d'accordo, Brambillo non sarà un eroe, ma credo che non abbia mai preteso di esserlo, però gli va riconosciuto un merito, quello di aver creato un gruppo, peraltro numeroso per dare voce a chi non ne ha o ne ha molto poca. Forse sbaglia quando discrimina. fra i così detti anonimi: alcuni li fa parlare ed altri invece no.. Forse. in questo è un pò condizionato dai poteri forti (e bisogna capirlo) ma non si rende conto che il semplice cittadino che deve fare una denuncia pesante non può farla a viso aperto, altrimenti i poteri forti che hanno anche i portafogli forti hanno partita vinta nei tribunali dove peraltro la pubblica amministrazione è in posizione di vantaggio rispetto ai privati.
 
 
#4 vita p. 2013-01-12 13:48
Ma di che parliamo? Uomini, ominicchi e quaquaracqua! come vedete brambillo e company attenti, portano sfiga!
 
 
#3 Giacinto P. 2013-01-12 09:15
Brambillo fotografa l'acquaviva peggiore, quella che sta alla finestra e sparla di tutti e di tutto. Invidia, rancore, cattiveria, demagogia, ignoranza. Brambillo potrebbe fare una cosa seria: candidati in una qualunque lista. E dimostra, insieme a quelli che ti scrivono, ciò che sapete fare e potete fare per il paese.
 
 
#2 bramboccio 2013-01-11 22:33
ma cm brambi dici di nn essere nè di dx,nè di sx!ma qnt partiti hai girato!?!?tra margherita,pd ed ora cn gli amici di claudio milano e cardetta!?!?aha hahahaha ma anche questa intervista è uno dei tuoi soliti scherzi!?!?!
 
 
#1 ma scherziamo?? 2013-01-11 18:35
BrambilloBlog:. .''un modo nuovo per spronare dibattiti fra i cittadini'':ma quando mai??E'solo un covo di vipere faziose e velenose....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI