Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

Missione Diocesana e Congresso Eucaristico aprono le porte al nuovo Anno Pastorale

Assemblea cittadina.2

 

La Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva, ogni anno nel mese di settembre, si dava appuntamento presso il Santuario dell’Incoronata a Foggia, per cominciare insieme il nuovo anno pastorale presentando il Programma e le linee guida per la vita delle parrocchie.

Quest’anno, l’assemblea di inizio anno pastorale è stata vissuta nelle singole città della Diocesi, questo per far fronte alle necessità di tanti operatori pastorali che non potevano magari allontanarsi per una giornata intera. Una nuova forma di incontro, che ad Acquaviva ha visto una numerosa partecipazione di operatori pastorali. Si è svolta Lunedì 10 settembre, presso L’Oratorio San Domenico Savio, l’Assemblea Pastorale cittadina presieduta dal Vescovo, S. E. Mons. Mario Paciello, dal Vicario Generale, don Vincenzo Panaro, dal Vicario per la Pastorale don Domenico Giannuzzi e dal Direttore dell’Ufficio Liturgico don Alessandro Amapani.

Michele Lorusso_durante_la_Declaratio_dinanzi_a_Mons._Paciello.22L’Assemblea è cominciata con un momento di preghiera, seguito immediatamente dalla Declaratio del giovane Michele Lorusso, ormai prossimo all’Ordinazione Diaconale. “La Declaratio, - dice il Vescovo,- è un atto fondamentale, è un passaggio importante in cui chi viene chiamato a seguire il Signore, dichiara e giura, la totale adesione a Cristo e alla Chiesa anche mediante la promessa di celibato”. Michele ha letto la sua dichiarazione, poggiando la mano sul libro dei Vangeli professando in prima persona la propria fede. 

Subito dopo, ha preso la parola don Domenico Giannuzzi, spiegando quali sono i punti fondamentali di questo nuovo anno pastorale ormai alle porte e che sarà introdotto da due settimane importanti: la Settimana di Missione e il Congresso Eucaristico.

L’anno pastorale 2012/2013 sarà il secondo anno del triennio pastorale caratterizzato dalla valorizzazione e consegna del Sinodo Diocesano a tutta la Diocesi. L’icona biblica che accompagnerà questo nuovo anno è: “Che cercate?” (Gv 1,38), domanda che lega il cammino sinodale al cammino del prossimo anno che il Sommo Pontefice ha voluto proclamare come “ANNO DELLA FEDE”. L’anno della fede sarà per la Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva un tempo per incarnare nella vita quotidiana delle nostre comunità il dono della fede attraverso la formazione, l’evangelizzazione e la comunione. Un segno concreto di questo impegno sarà la consegna del Simbolo Apostolico in tutte le singole parrocchie accompagnato dalla consegna di altri due libri del Sinodo che riportano una catechesi del Vescovo sul Credo. “Più volte durante il Sinodo è emerso che c’è la necessità di proporre un progetto formativo che coinvolga tutto l’arco della vita - dice don Domenico Giannuzzi- e durante quest’anno ci impegneremo a far entrare nelle nostre comunità questo progetto ricco di tante iniziative per tutte le età”. Sono queste le coordinate e le linee guida per affrontare questo anno importante e intenso dedicato alla Fede. A questo nuovo anno, le porte sono spalancate da due grandi eventi, definiti “storici” da don Alessandro Amapani, la Missione Diocesana dei Giovani e il Congresso Eucaristico.

missiogiovani“Rispondere all’amore si può” è questo il tema che accompagnerà la Missione dal 22 al 30 settembre in tutta la nostra Diocesi. La Missione è un evento straordinario che richiama tutte le comunità parrocchiali al carattere missionario della propria chiesa. Durante questa settimana di Missione saranno le parrocchie, gli ospedali, le carceri, le famiglie ed in particolare i giovani i destinatari e i protagonisti di questo evento. “Non dobbiamo vivere da spettatori questa settimana, - dice don Alessandro – non possiamo semplicemente guardare ma dobbiamo viverla fino in fondo”. Saranno circa 100 i seminaristi di Teologia del Seminario Regionale di Molfetta che per una settimana visiteranno le scuole, incontrando oltre 32.000 ragazzi, condividendo le esperienze di vita e le scelte vocazionali. Nel pomeriggio e nelle serate i seminaristi incontreranno le diverse realtà presenti nelle parrocchie condividendo esperienze e cammini pastorali. Anche a livello cittadino e diocesano si terranno degli eventi che coinvolgeranno giovani e giovanissimi. 

Domenica 30 settembre, mentre concluderemo la Missione apriremo ufficialmente il Primo Congresso Eucaristico Diocesano La celebrazione si terrà a Gravina, in piazza Benedetto XIII alle ore 19,00 presieduta dal nostro Vescovo S.E. Mons. Mario Paciello.

“Io sono il pane della vita. L’Eucarestia per la vita quotidiana” è il titolo dato a questa settimana intensa di grandi appuntamenti, che si articolerà di momenti spirituali e celebrativi, riflessioni e testimonianze e culminerà con la Solenne Celebrazione Eucaristica, sabato 6 ottobre ad Altamura. “Il Congresso Eucaristico – dice don Alessandro – è un evento storico, e la nostra Diocesi deve viverlo fino in fondo”. Il contenuto che animerà i molteplici incontri scaturisce dagli orientamenti del Convegno Ecclesiale di Verona 2006: tradizione, vita affettiva, lavoro, festa e cittadinanza, fragilità umana. Nella settimana che va dal 1 ottobre al 6 ottobre, l’unica chiesa aperta, sarà la Cattedrale che ospiterà il Santissimo Sacramento per tutta la giornata. Per quella settimana, sarà unica anche la Santa Messa, alle ore 7:00 in Cattedrale. Dopo la Santa Messa seguiranno le Lodi e l’Ufficio delle Letture e a turno si alterneranno diversi gruppi per vivere un momento di adorazione Eucaristica. La riuscita del Congresso non dipenderà solo dalla risonanza mediatica o dalla perfetta organizzazione, ma soprattutto dalla incidenza nella fede e nella vita cristiana di chiunque crede che Cristo è Pane vivo disceso dal cielo per la vita del mondo.

Congresso Eucaristico_2 


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI