Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Università della Terza Età, approvati i contributi

consiglio regionale_puglia.2

Dal 2004, con un preciso regolamento, la Regione Puglia ha riconosciuto alle Università Popolari e della Terza Età un ruolo di particolare rilevanza per la diffusione di cultura e tradizione, per il pieno sviluppo della personalità dei cittadini pugliesi adulti e anziani, per il loro inserimento nella vita della vita socio-culturale della propria comunità.

Un riconoscimento che si traduce nello stanziamento annuo di contributi utili a sostenere l'organizzazione e lo sviluppo delle attività didattiche, erogato in base ad una valutazione della proposta formativa. Viene premiato chi si distingue per l'attivazione di corsi e attività che, oltre ad avere spiccato potenziale didattico, puntino a migliorare la socializzazione.

Apprendiamo dal B.U.R. P. del 20 marzo 2012 che "il finanziamento regionale complessivo denominato Piano di riparto contributi alle Università Regionali della Terza Età ammonta a 290 000,00 euro e che sono state 55 le domande pervenute entro il termine previsto per l’anno accademico 2011/2012.

 L’Università della Terza Età Centro Studi e Ricerca di Acquaviva delle Fonti si è classificata al 17 ° posto, ricevendo un contributo di 6.786,57 €.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI