Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

15^ GIORNATA NAZIONALE COLLETTA ALIMENTARE

fare-la-spesa-per-i-poveri-

 colletta alimentare_vendita

Sabato 26 novembre è la Giornata nazionale della Colletta alimentare. Giunta alla 15ª edizione, è l’occasione per fare una spesa a favore di chi non può permettersela. Un gesto semplicissimo e concreto di gratuità e di condivisione. Durante questa giornata, presso una fittissima rete di supermercati su tutto il territorio nazionale, ciascuno può donare parte della propria spesa per rispondere al bisogno di quanti vivono nella povertà.

CHE COSA DONARE – Olio, omogeneizzati, alimenti per l´infanzia, tonno e carne in scatola, legumi in scatola, pelati e sughi sono i prodotti di cui ha bisogno il Banco Alimentare, che non accetta prodotti deperibili, né denaro. Basta mettere nel proprio sacchetto qualcuno di questi prodotti, e poi lasciarli ai volontari che ci sono nel supermercato: sono riconoscibili per le pettorine gialle che indossano.

CHI SI AIUTA – Il banco alimentare, con i suoi 120 mila volontari che partecipano alla Colletta alimentare, aiuta circa 1,5 milioni di persone indigenti in tutta Italia, anche attraverso 8.159 strutture caritativa, dalle mense per i poveri ai banchi di solidarietà. L’anno scorso, la Colletta alimentare ha raccolto oltre 9.400 tonnellate di prodotti, per un valore di 210 milioni di euro, grazie al contributo di ben 5 milioni di persone che hanno donato anche solo una scatoletta a chi non può permettersela.

colletta alimentare_spesa

LA POVERTA’ IN ITALIA - I dati sulla povertà in Italia sono sempre più allarmanti. Nel nostro Paese oltre 3 milioni di persone vivono in condizioni di povertà assoluta e secondo l’ultima indagine Istat 2010 non riescono ad acquistare beni e servizi essenziali. Ma oltre ai 3 milioni di poveri assoluti, ci sono in Italia anche 8 milioni 272 mila poveri, il 13,8% dell’intera popolazione. Le famiglie colpite da questo tipo di povertà, chiamata in termini tecnici «relativa», sono oltre 2,5 milioni (l’11% di quelle residenti). Si tratta delle famiglie che non riescono a spendere più di 992,46 euro al mese ogni due componenti. 

UN’OCCASIONE DA NON PERDERE – Ecco perché la Colletta alimentare è un’occasione che non possiamo perdere: ognuno di noi può donare a chi è povero un po’ della nostra spesa. Grazie al Banco alimentare.

Ad Acquaviva ha aderito all’iniziativa il Penny Market di Via Maselli Campagna

 

 Spot:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&;v=VS2ZYjwyX-Q

 

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.BANCOALIMENTARE.it.

 

 

Commenti  

 
#1 volontario colletta 2011-11-27 12:49
Ad ACQUAVIVA DELLE FONTI hanno aderito tutti i supermercati; i più importanti quali DOK, SUPER A&O, DIMEGLIO, ALTER DISCOUNT, MD, PENNY MARKET.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI