Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

SCUOLA DIOCESANA: "PARTECIPARE NEL PICCOLO"

DSC06975-2

 

sindaco_di_Altamura“Partecipare nel piccolo: Sindaci a confronto” è questo il titolo della tavola rotonda che si è svolta qualche giorno fa ad Altamura presso la Chiesa di San Domenico.

L’incontro, proposto dall’ Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Altamura –Gravina – Acquaviva e realizzato in collaborazione con il Laboratorio Culturale “Pensare politicamente” e l’ Associazione Cercasi un Fine diretta da Don Rocco D’Ambrosio, ha avuto la doppia finalità di creare un confronto tra i sindaci e al tempo stesso pubblicizzare il 2° anno della Scuola diocesana.

L’interessante dibattito, moderato da Raffaele Nicoletti, il primo laico ad essere nominato direttore dell’Ufficio Pastorale, ha visto la partecipazione dei cinque amministratori locali del territorio della nostra Diocesi (Altamura, Gravina, Acquaviva, Spinazzola, Poggiorsini- assente solo il Commissario Straordinario di Santeramo) e di don Vito Colonna.

 

Pino_GrecoI lavori sono stati preceduti dall’intervento di Pino Greco che in qualità di presidente di Cercasi un Fine ha parlato delle attività (periodico mensile di cultura e politica, sito web: www.cercasiunfine.it, organizzazione di convegni) e dei progetti in cantiere (Cercasi una casa).

Michele Genco, responsabile della Scuola di Formazione all’impegno Sociale e Politico di Altamura, nel suo intervento ha illustrato nel dettaglio il programma 2011/2012, e le tematiche (Enti Locali) che verranno affrontate auspicando la partecipazione attiva.

“Parlare bene della Politica come forma altissima di carità, di redenzione per il credente. Un invito ad essere in tanti, ad impegnarsi per cambiare la situazione attuale”.

Due le domande proposte a ciascun rappresentante politico, pochi minuti a disposizione per rispondere, molti sono stati gli spunti di riflessione emersi dal confronto.

 

sindaco_di_GravinaCondividiamo con i nostri lettori alcune parole chiave che abbiamo annotato: “senso di responsabilità”, “speranza”, “fatica”, “onestà”, “risparmiare le risorse ottimizzando le forze attraverso il confronto quotidiano con i cittadini, la Chiesa e gli uomini di Chiesa”, “la politica deve dare risposte concrete ai problemi dei cittadini”, “Diocesi interlocutrice privilegiata dei nostri amministratori, intermediaria nel territorio attraverso le Parrocchie”.

 

La scuola diocesana di formazione all’impegno sociale e politico si prefigge di educare alla partecipazione sociale e politica nel quadro delle scienze umane, dei valori indicati dalla Costituzione Italiana e dal Magistero sociale della Chiesa, intende rivalutare il significato della politica come “pratica di valori” piuttosto che come “sistema di regole”.

Il 2° anno dal titolo programmatico: “Partecipare nel piccolo” - affronta i problemi del territorio, delle autonomie locali e delle organizzazioni sociali con particolare riferimento alla partecipazione attiva delle persone ed alla promozione della solidarietà e della giustizia.

Il 3° anno dal titolo programmatico: “Partecipare al globale” - affronta i temi della globalizzazione nei suoi vari aspetti, con particolare riferimento all’impegno per globalizzare la dignità umana e la solidarietà. Gli incontri sono tenuti da docenti universitari ed esperti del mondo istituzionale, culturale e politico.

-Destinatari:

La scuola si rivolge a tutte le persone di buona volontà, che vogliono approfondire tematiche di natura culturale, sociale, politica e, nel contempo, sono desiderose di costruire e far crescere e maturare nella comunità locale di appartenenza un più alto senso civico fondato sull’amore, giustizia, verità, libertà, responsabilità e partecipazione. Agli iscritti si richiede la disponibilità a mettersi in discussione, abbandonando posizioni preconcette e lasciandosi profondamente e totalmente coinvolgere dalle riflessioni e dai contenuti formativi proposti nella direzione del cambiamento e della conversione del cuore. Si sollecita in modo particolare la partecipazione di chi fa parte di associazioni ed organizzazioni laicali presenti in Diocesi, affinché le tematiche affrontate siano ulteriormente approfondite in appositi incontri da tenersi nei rispettivi gruppi di appartenenza e possano dar vita ad iniziative concrete da realizzarsi nell’ambito della città di rispettiva provenienza.

-Sede degli incontri:

Alcune lezioni si terranno presso l'Auditorium del Liceo Classico Statale "Cagnazzi", piazza Zanardelli, Altamura. Durante l'anno 4 incontri programmati; saranno insieme alle scuole di "Cercasi un fine", presso il Polo Universitario, ex Ospedale di Collone, strada prov. Acquaviva - Santeramo Km. 4.4, 70021 - Acquaviva delle Fonti. Due giornate di spiritualità in preparazione al Natale e alla Pasqua, presso il Santuario Madonna del Buoncammino, via per la Mena Km 3, Altamura.

-Struttura degli incontri:

Ogni incontro vede la presenza di un relatore, che darà il suo contributo in termini di conoscenza e di interpretazione di alcune realtà presenti nella comunità umana. Dopo le relazioni sono previsti in via alternativa: il dibattito con interventi e/o domande dei presenti, la formazione di gruppi interni di approfondimento con conclusioni finali frutto delle riflessioni dei gruppi.

depliant_costruire_la_citt

costruire_la_citt-depliant

-La Locandina:

locandina_costruire_la_citt

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI