Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

"SE FOSSI SINDACO": ECCO CHI SONO I VINCITORI

DSC04426 

Si è svolta lunedì pomeriggio nell’atrio di Palazzo De Mari la cerimonia di premiazione del Concorso Scolastico “Se Fossi Sindaco” promosso dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Acquaviva delle Fonti.

Si registra che l’iniziativa didattica è stata accolta con grande entusiasmo da entrambi i Circoli Didattici acquavivesi, il Concorso rivolto agli alunni delle classi quinte delle scuole primarie ha visto la partecipazione di ben 160 studenti. Nelle scorse settimane una Giuria di Qualità presieduta dalla dott. ssa Francesca Pietroforte, Assessore alla Pubblica Istruzione e costituita da Argiolas Pierluigi e Palattella Giovanni (moderatore della manifestazione) dell'I.S. Don Milani, Misceo Domenico dell'IPSIA Chiarulli, Barletta Ylenia e De Bellis Giusi dell'ITC Colamonico ha valutato attentamente gli elaborati testuali pervenuti al Protocollo entro il 2 maggio scorso. In una seconda fase di valutazione ha poi assegnato un punteggio (max di 35 punti) tenendo conto dell’aderenza alla traccia, dell’originalità e della fattibilità del progetto proposto nell’elaborato.

Ricordiamo che il Bando prevedeva che i ragazzi scrivessero “elaborati testuali inediti in prosa”, intitolati “Se fossi Sindaco” contenenti “proposte e consigli per un’ottimale gestione amministrativa della città”; ciascun partecipante poteva presentare un solo elaborato individuale scritto il lingua italiana, anonimo, rispettando una determinata lunghezza, il tutto prodotto sia in formato cartaceo che digitale.

Buoni per l’acquisto di libri e materiale scolastico presso la Libreria Stella di Acquaviva delle Fonti i premi assegnati ai primi cinque classificati, così ripartiti: quarto e quinto classificato hanno ricevuto un buono da € 100 a testa, il terzo uno da € 200, il secondo da € 300 e il primo uno da € 500 più fascia tricolore, targa e per un giorno la possibilità di seguire da vicino l’attività amministrativa a stretto contatto con il primo cittadino, Francesco Squicciarini.

Un intermezzo musicale con l’esibizione degli alunni dei plessi didattici coinvolti ha arricchito ulteriormente la cerimonia alimentando il sentimento di suspence dei numerosi presenti, soprattutto genitori e nonni.

È seguita poi la premiazione.

 

Ecco l’elenco dei vincitori di questa prima edizione di “Se Fossi Sindaco”:

 

-Lucarelli Davide della 5^ F 1° C. D. plesso Luciani, 5° classificato è stato premiato dall’assessore al Bilancio Fabio Caputo;

- Armienti Giuseppe della 5^ E 1° C. D. plesso Luciani, 4° classificato è stato premiato dal pres. del Consiglio Comunale Angelo Maurizio;

-  Rizzi Nico, della 5^ C - I Circolo Didattico “De Amicis”, 3° classificato invece è stato premiato dall’ass. ai Servizi Sociali Carmela Capozzo;

-Scatolino Aurora della 5^ A – II Circolo Didattico “Collodi,  2° classificato è stata premiata dall’ass. alla Cultura Francesca Pietroforte;

 - Milano Michele della 5^C – I Circolo Didattico “De Amicis”,  1° classificato infine è stato premiato dal sindaco Francesco Squicciarini.

 

Di seguito il testo del vincitore

“Se fossi sindaco

Il nostro sindaco è un tipo davvero in gamba. Io l’ho conosciuto una settimana fa. Fin da quando si alza pensa solo ai problemi cittadini e il suo lavoro è molto impegnativo. Il sindaco deve avere molte qualità e deve essere preparato culturalmente.  Queste qualità sono l’onestà, l’empatia per capire i problemi della gente, la sincerità,non farsi condizionare da problematiche famigliari,ascoltare la comunità perché potrebbe avere qualche idea originale,si deve essere propositivi cioè deve avere idee attinenti ai problemi urgenti. A me piacerebbe essere Sindaco per un giorno perché potrei aiutare al meglio la comunità. Io ho pensato che sarebbe bello costruire un centro per gli anziani in cui si svolgono attività motorie, attività che renderebbero loro protagonisti. Attività ricreative come giochi di società oppure balli degli anni cinquanta, sessanta o di ascoltare musiche di altri tempi di vedere un film e programmi culturali. Giovani e anziani potrebbero incontrarsi per discutere di tradizioni, oppure gli anziani potrebbero insegnare ai giovani come costruire cesti di vimini,oppure parlare di quei lavori artigianali quasi tralasciati.

Le signore anziane potrebbero insegnare a cucinare i piatti tipici come le cime di rape,il calzone di cipolla,tutti i tipi di verdure. Per me gli anziani sono importanti perché conoscono più tradizioni di noi,la loro esperienza esprime enorme saggezza, sono un patrimonio culturale che testimoniano la storia del nostro paese”. 

 

Un buono acquisto per libri e materiale scolastico è stato inoltre assegnato anche ai due Circoli Didattici:

-1° posto al 1° C. D. “De Amicis”, un buono di € 500

-2° posto al 2° C.D. “Collodi”, un buono di € 300.

La serata si è conclusa con i saluti delle Dirigenti Scolastiche e le foto di rito.

 

Presentiamo di seguito una Fotogallery con i momenti più significativi della cerimonia di premiazione:

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI