Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

"MAGGIO AL LUXEMBURG", INTERVISTA AL PROF. SCARAMUZZI

prof._scaramuzzi-calefatoIISS_R.Luxemburg  

DSC03239

‘Maggio al Luxemburg’ è questo il nome della rassegna scolastica di fine anno inaugurata ieri con la conferenza della professoressa Patrizia Calefato su “Arte e Vita. Futurismo Moda e Pubblicità”.

Nell’ambito del percorso tra Arte e Storia è stata proposta ai numerosi studenti presenti in Auditorium una interessante analisi, molti i temi toccati, e gli spunti di riflessione emersi. Supportata da alcune slide la docente universitaria è riuscita a tener alta l’attenzione e coinvolgere gli aspiranti grafici pubblicitari partecipanti. Alla sua relazione è seguito uno spazio dedicato alle domande e al dibattito.  

AcquavivaNet presente all’incontro propone ai suoi lettori le dichiarazioni rilasciate dal Dirigente Scolastico dell’IISS “Rosa Luxemburg” di Acquaviva delle Fonti, prof. Francesco Scaramuzzi.

Vi apprestate a vivere una settimana intensa ricca di eventi e appuntamenti, vuole ricordarceli brevemente?

“Domani, sabato 21 maggio abbiamo la Giornata dell’Arte (http://www.acquavivanet.it/cultura/1880-kallos-a-eidosq-giornata-dellarte-2011.html) che è in qualche modo momento clou dell’anno scolastico per noi ma soprattutto per i nostri ragazzi. Un’occasione, una vetrina per mostrare a tutti quanti i lavori scolastici ed extrascolastici frutto dell’ impegno, della creatività e capacità di comunicare (Fotografia, teatro sperimentale, video, danze etniche).

Lunedì 23 maggio a partire dalle ore 10,30 saremo impegnati nel dibattito intitolato “Unità d’Italia fuori dal Mito” realizzato in collaborazione con il “Centro Studi storico-economico Antonio Lucarelli” nell’ambito del progetto “1861 Prima e Dopo” (http://www.acquavivanet.it/cultura/1862-1861--prima-e-dopo-dal-18-al-25-maggio.html). Interverranno il prof. Giulio Esposito, curatore insieme ad Antonio Leuzzi della ristampa del libro del Lucarelli “Risorgimento, brigantaggio e questione meridionale”, e il ricercatore Michele Santamaria studioso di Socialismo e questione meridionale.

Concluderemo con FR@me dal 25 al 27 maggio (http://www.acquavivanet.it/cultura/1881-frme-festival-del-cortometraggio-scolastico.html), rassegna del corto cinematografico scolastico. Siamo già alla seconda edizione, FR@me è in stretto rapporto con Dr@ma 2011 (http://www.liceocassano.it/) che si fa all’IISS “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge. Le due rassegne sono collegate tra di loro e abbiamo intenzione di andare avanti anche perché abbiamo scoperto che di anno in anno hanno sempre maggiore successo, sono molto vicine hai ragazzi. Quest’anno tra l’altro abbiamo il piacere di avere Maurizio Sciarra, regista di origine barese, vincitore del Pardo d’oro al Festival di Locarno nel 2001 con l’opera “Alla rivoluzione sulla due cavalli”. Grande sceneggiatore, scrittore impegnato nella conservazione del Cinema italiano, socio e fondatore dell’Associazione 100 autori. È un onore e piacere averlo tra noi come presidente di giuria".

Un Istituto Scolastico che è sempre più aperto al territorio e vicino agli interessi dei suoi studenti, vero?

Noi vorremmo aprire sempre più la nostra scuola e non solo noi, ma tutti gli istituti scolastici acquavivesi vogliono aprirsi al territorio. Abbiamo anche fatto diversi tentativi affinché il paese si riconosca nelle sue scuole superiori, questo però ancora non avviene in maniera soddisfacente. Credo che in parte dipenda per un fatto geografico, molti nostri studenti non sono acquavivesi.

Stiamo facendo notevoli sforzi per sfondare il muro della ferrovia e invadere il paese in maniera tale che ci conosca sempre più. Dal prossimo anno saremo anche Liceo Artistico ma in paese ci conoscono ancora come “Istituto Professionale Femminile”, caratteristica che ormai non ci appartiene più da oltre quindici anni”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI