Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

TRENTA CANDELINE PER IL GRUPPO CICLISTICO “F. COPPI”

presidente_Lazzazzara2 

 

"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco celeste; il suo nome è Fausto Coppi!”

Cosi il giornalista Marco Ferretti apriva la radiocronaca della Cuneo Pinerolo della terzultima tappa del Giro d’Italia 1949. Soprannominato il ‘Campionissimo’ o l’ ‘Airone’ fu il corridore più vincente e famoso dell'epoca d'oro del ciclismo, ed è considerato uno dei più grandi e popolari atleti di tutti i tempi. Leggendaria la sua rivalità con Gino Bartali che divise l’Italia nell’immediato dopoguerra. La storia di un atleta, ma soprattutto di un uomo, divenuta Leggenda che ha poi ispirato scrittori, poeti e cantautori (Gino Paoli ad esempio nel 1988 compose la canzone ‘Coppi’ dedicata proprio all’ “omino con le ruote contro tutto il mondo”). Un eroe del ciclismo che ha influenzato negli anni a venire milioni di uomini e donne in tutta Italia.

Nel lontano 15 Maggio 1981 Gino Di Giuseppe (deceduto qualche anno fa) appassionato di questo affascinante e avvincente sport e ispirato dal Campionissimo, fondò ad Acquaviva delle Fonti la prima e unica associazione di ciclismo del nostro piccolo paesino. Gruppo Ciclistico “F. Coppi”. Dedicato appunto proprio all’ Airone di Castellania. L’associazione sportiva di più antica data ad Acquaviva che nel corso di trent’anni ha tagliato importanti traguardi. Nata con l’obbiettivo di diffondere la passione per il ciclismo e trasmettere ai cittadini la cultura di un mezzo alternativo di trasporto, oggi conta una quarantina di soci (tra i quali l’attuale Presidente del Gruppo Giuseppe Lazzazzara, i vice presidenti Marco Lauro e Filippo Bruno, il Segretario Vito Lucarelli e il neo Consigliere del Comitato Provinciale Avv. Lorenzo Spinelli) impegnati ogni domenica in attività amatoriali non agonistiche e che svolgono il delicato ruolo di preparatori atletici sia per Mountain Bike che su bici da strada.

Tanti atleti di Acquaviva sono cresciuti e hanno avviato la loro carriera sportiva nelle fila del Gruppo Coppi e sono poi divenuti campioni regionali e nazionali. Uno fra tanti, Nico Sorressa che oggi corre con il gruppo sportivo dell’ Esercito già due volte campione italiano di medio fondo; ma anche i fratelli Valeriano Marcello e Valerio (più volte campioni regionali di Mountain Bike); Nico Tria (campione regionale di ciclo cross), Michele Partipilo, Marino Cordasco e Dario Noviello. Fiore all’occhiello dell’associazione è sicuramente l’organizzazione di importanti eventi tra i quali numerose gare ciclistiche a livello regionale come il Cross Country delle Querce, gara di Mountain Bike che si tiene ogni anno presso la Masseria Ruotolo in Cassano delle Murge, giunta alla sua terza edizione e che racchiude nella sua categoria cicloamatori e agonisti (http://www.acquavivanet.it/sport/573-terzo-country-delle-querce-ecco-i-vincitori.html) . Rilevante, data la sua importanza storica, è il Memorial Gino Di Giuseppe di Mountain Bike dedicato all’ormai defunto emerito Primo Presidente della “F. Coppi”. Ogni anno la squadra di Acquaviva oltre a competere nelle competizioni delle manifestazioni regionali, partecipa anche a gare nazionali come la nota Gran Fondo “Nove Colli” di Cesenatico. Quest’anno il Presidente Giuseppe Lazzazzara ha partecipato alle finali dei campionati italiani di Ciclo Cross conseguendo ottimi risultati.

Uno dei più famosi eventi organizzati dall’associazione è l’imperdibile appuntamento dell’Acquaviva in Bicicletta giunta quest’anno al suo ventiduesimo anno (http://www.acquavivanet.it/attualita/603-acquaviva-in-bicicletta-tra-immagini-e-biglietti-vincenti.html). Una passeggiata ecologica non competitiva aperta a tutti (l’anno scorso sono stati più di seicento i partecipanti) che ha il merito di diffondere nel nostro paese la cultura della bicicletta come mezzo di trasporto alternativo ed eco-compatibile. In effetti fra i tanti fini del Gruppo, vi è quello di far riscoprire le bellezze paesaggistiche del nostro territorio con un sano esercizio fisico tutelando soprattutto al tempo stesso l’ambiente e contribuendo alla riduzione del traffico e dell’inquinamento urbano ed extra urbano.

Ogni volta che vedo un uomo adulto in bicicletta penso che per la razza umana ci sia ancora speranza”. Cosi scriveva in una delle sue opere il celebre scrittore britannico (padre del genere narrativo fantascientifico, tra le sue più importanti opere troviamo  ‘La Macchina del Tempo’ e ‘La Guerra dei Mondi’) Herbert George Wells.

L’encomiabile merito del “Gruppo F. Coppi” sta proprio nel riuscire a coinvolgere con questo evento generazioni diverse non solo genitori e figli ma anche nonni e nipoti. Infatti chi usa la bicicletta non lo fa solo per sport o per tenere allenato il proprio corpo ma la usa anche e soprattutto perché crede nel rispetto per l’ambiente che lo circonda, per vedere il mondo con un occhio diverso, più attento alla natura, alla riscoperta del territorio e perché no al futuro del nostro pianeta. Ecco perché Acquaviva in Bicicletta è un occasione, da parte degli stessi cittadini, per riappropriarsi della propria città, è un modo per riconquistare le piazze,le strade, sempre più preda del traffico caotico e inquinante, per scoprire e riscoprire i nostri parchi, insomma un modo per “cambiare l’aria alla nostra città”. La bicicletta in effetti è simbolo per eccellenza dell’espressione di libertà, salute, contatto diretto con il mondo, emblema incontrastato dell’eco-compatibilità che si contrappone alla frenesia e alla caoticità della vita urbana.

Intanto in occasione del trentesimo anniversario dell’associazione è stata organizzata, in collaborazione con il Comitato Feste Patronali, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari e del Comune di Acquaviva delle Fonti, una gara agonistica su strada Esordienti-Allievi (che ha radunato circa 100 iscritti dalla Sicilia, dalla Calabria, dall’Abruzzo, dal Molise, dalla Campania e dalla Puglia) denominata 1° Trofeo Sant’Eustachio in onore dei festeggiamenti del nostro Santo Patrono (http://www.acquavivanet.it/sport/1832-1d-trofeo-santeustachio-domenica-15-maggio.html).

Non resta dunque che attendere le ore 16.00 per ammirare ed incitare i tanti piccoli futuri “Campionissimi” di Domani, augurandoci che tra di loro ci possa essere un nuovo “Airone”.

Da parte della Redazione di Acquavivanet un augurio speciale per i suoi trent’anni di storia a tutto lo staff e gli iscritti del Gruppo Coppi. Auguri Ragazzi!!!  

Commenti  

 
#1 gin 2011-05-15 11:34
che bello! mi auguro che la passione per la bici continui, e che le istituzioni siano attente a promuovere l'utilizzo della bici, magari realizzando piste ciclabili ai margini della carreggiata, piuttosto che realizzare dossi inutili e mal segnalati, o di mettere inutile strisce gialle su un manto bituminoso dissestato (pzza kennedy); acquaviva è piccolo centro, dove l'utilizzo della propria autovettura "per buttare l'immondizia" o "per andare in centro", non la vedo poi cosi indispensabile. Quindi grazie all'associazion e fausto coppi, e grazie a tutti coloro che utilzzaranno la bici per i piccoli spostamenti quotidiani
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI