Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

AUTOBUS DA E PER ACQUAVIVA. PETIZIONE DEI PENDOLARI

autobus

 

La strada per Acquaviva delle Fonti, per l’ospedale Miulli e per gli istituti scolastici, è sempre interessata da un intenso traffico di veicoli. Per quanto riguarda il trasporto pubblico, gli autobus della Sita viaggiano da sempre stracolmi di studenti, sia all’andata che al ritorno.  Un problema che, nonostante le numerose raccolte di firme effettuate a bordo dei mezzi negli anni scorsi, non è mai stato risolto.  I viaggiatori hanno sempre ricevuto promesse, salvo poi trovarsi con corse soppresse e lo stesso problema di sovraffollamento ai limiti dell’inagibilità.

A questo si è aggiunto il problema degli orari che non coincidono con l’orario delle lezioni.  Per questo motivo si è costituito il comitato dei pendolari Santeramo-Acquaviva che, presieduto da Iolanda Lovecchio, insieme a studenti e genitori, ha rivolto una petizioni agli organi di competenza affinché ci sia un adeguamento dell’orario delle corse scolastiche con le esigenze degli studenti. Di seguito è riportato il testo della petizione:

COMITATO PENDOLARI SANTERAMO-ACQUAVIVA
- all'Assessore reg. le ai Trasporti Guglielmo Minervini
- all'Assessore reg. le alla Pubblica Istruzione Alba Sasso
- all'Assessore prov.le ai trasporti Prof. Michele Labianca
- al Dirigente scolastico regionale Lucrezia Stellacci
- al dirigente scolastico provinciale Giovanni Lacoppola
- all’ Azienda Trasporti SITA Spa 

Petizione
Oggetto: RICHIESTA ADEGUAMENTO DEGLI ORARI DELLE CORSE SCOLASTICHE SITA SANTERAMO-ACQUAVIVA (E VICEVERSA) AGLI ORARI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI.

Il sottoscritto Comitato Pendolari Santeramo-Acquaviva
Considerando che:
- Son tantissimi i ragazzi santermani che ogni giorno hanno la necessità di raggiungere la ”vicina” Acquaviva delle Fonti per motivi di studio (vedi i numerosi studenti santermani del Don Milani, Rosa Luxemburg, etc.);
- Con la Riforma Gelmini in vigore, l’orario scolastico è stato modificato, e le corse dei bus non coincidono con gli orari degli istituti scolastici. Una situazione che sta causando incomodi disagi e preoccupazione tra tutti gli studenti-pendolari ed i genitori;
- Il mutamento dell’orario delle lezioni non consente di usufruire delle corse già programmate, sottoponendo gli studenti a perdite di tempo in attesa della corsa utile al rientro al paese;
- Molti studenti si trovano ad uscire da scuola alle 12.15 e a rientrare a Santeramo non prima delle 14.00 in quanto il primo bus disponibile al rientro è un’ora dopo l’uscita da scuola (costringendo pertanto i ragazzi a rimanere soli a scuola o addirittura fuori);
- I bus delle 7.20 per Acquaviva, ed i bus di rientro delle 13.20 (che parte non prima delle 13.40) risultano essere sovraffollati, e molta gente è costretta a viaggiare in piedi, nonostante il biglietto dia diritto al posto a sedere. (Quest’ultimo è problema decennale che non ha visto fin’ora un minimo di interessamento, e pertanto di risoluzione del problema, da parte delle Istituzioni.);
- Tre giorni su sei l’orario scolastico inizia alle 08.15 e termina alle 12.15, i ragazzi sono fuori dalle 07.15 alle 14.00, ben 7 ore fuori da casa per sole  4 ore di studio;
- La scuola, nonostante sia un diritto essenziale, ha già subito tagli dal governo nazionale tagli alla didattica e al personale, non può subire ulteriori inefficienze;
- Da diverse settimane, per effetto dei tagli da parte del governo nazionale, le tariffe per gli abbonamenti e titoli di viaggio hanno subito delle variazioni in aumento, nonostante il servizio non ha presentato alcun miglioramento;
CHIEDE
- Che si crei un’intesa tra l’amministrazione regionale, provinciale, le dirigenze scolastiche e la Società Sita Spa (che come riportato nel sito è “Più vicina alle varie realtà regionali, può meglio interpretare le esigenze locali di mobilità e migliorare il livello qualitativo dei servizi offerti.”),
- e che la programmazione delle corse nelle fasce di accesso e uscita degli studenti dagli istituti scolastici sia disposto con apposite corse scolastiche adeguate all’entità degli abbonamenti sottoscritti.

 

Commenti  

 
#1 Francesca 2012-09-18 13:19
Ogni anno è la stessa storia...non è la prima volta che si fa una petizione...neg li scorsi anni ce ne sono state altre ...nulla è cambiato e non credo che questa volta sarà diverso. In un momento come questo che ci sono tagli ovunque non credo proprio che aumenteranno i bus per Acquaviva-Sante ramo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI