Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

NAZIONALE FRATRES: NOTE SUL FORUM DEI GIOVANI

DSC08795 

Si è svolto Sabato e Domenica scorsa ad Assisi il raduno nazionale dei Gruppi Donatori di Sangue FRATRES.

Il meeting finalizzato all’approfondimento delle tematiche legate all’identità associativa è stata un’importante occasione per gli attuali dirigenti per riflettere, confrontarsi e fare il punto della situazione. “A che punto siamo?Dove stiamo andando?” questi alcuni degli interrogativi sollevati da don Claudio Hitaj, Assistente Spirituale Nazionale FRATRES nel discorso introduttivo dei lavori.

È seguito poi l’intervento del presidente nazionale Luigi Cardini che dopo un excursus legislativo ha posto l’accento sull’importanza della comunicazione tra le delegazioni sollecitato i presidenti FRATRES all’uso del web, alla partecipazione dei giovani, ha presentato statuto, organizzazione e struttura dei Gruppi a livello nazionale, regionale e locale. 

Tra le problematiche emerse, condivise dai gruppi partecipanti (Comitati Provinciali FRATRES provenienti da Puglia, Toscana, Campania, Sicilia e Molise) centrale è stata la discussione sul necessario ricambio generazionale dei volontari e dei donatori FRATRES, e il ruolo delle giovani leve, la Linfa Vitale rappresentata dalle Consulte Giovanili Provinciali.

La Consulta Giovani FRATRES Terra di Bari, ha preso parte con entusiasmo al 2° Forum dei Giovani FRATRES, un momento fondamentale questo per conoscersi, scambiare opinioni, condividere esperienze, successi e difficoltà, pianificare insieme strategie di crescita per far avvicinare nuovi donatori alla vita associativa.

L’incontro moderato da Lucio Passio (FRATRES di Baiano- Campania) ha visto il coinvolgimento di circa cinquanta rappresentanti giovanili delle consulte provinciali (Bari, Avellino, Pistoia, Lucca, Pisa, Firenze Grosseto, Catania, Arezzo, Acireale, Siracusa, Palermo, e una in rappresentanza del Molise) di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Il confronto tra le diverse realtà territoriali del centro sud ha dato vita ad un vivace e interessante dibattito che ha avvertito l’esigenza di superare le diffidenze e i localismi, aumentare la comunicazione e lo scambio di esperienze in questa particolare fase di transizione generazionale.

Propositivo “l’unire tutte le nostre energie e le capacità utilizzando nel migliore modo possibile gli strumenti a nostra disposizione (sito web, forum, facebook) per diffondere obiettivi, darsi delle scadenze, condividere traguardi ed esperienze vissute, parlare ai nostri coetanei con il nostro linguaggio; intensificare il dialogo tra i comitati provinciali attraverso e-mail, creare insomma un sistema di relazioni di amicizia in primis tra di noi, per meglio coordinarci, sposiamo tutti la stessa causa quella della donazione responsabile e gratuita di sangue. Capire insieme quali strategie adottare, contagiare tutti con il nostro entusiasmo e voglia di fare”.  

Le Consulte, costituite al Nazionale FRATRES di Fiuggi nel 2007 con la finalità di coordinare le attività e uniformarsi alle altre associazioni simili per obiettivi, non avevano un riscontro nel tessuto associativo locale, nella base, nelle singole delegazioni.

I giovani -ha puntualizzato Lucio Passio- vanno responsabilizzati gradualmente e integrati nella vita associativa. ‘Quando sei martello dai, quando sei incudine stai,’ un proverbio per far comprendere la situazione attuale dei Giovani FRATRES, “ora siamo incudine, -ha continuato - utilizziamo questo tempo prima della scadenza di Maggio 2011 quando rinnoveremo le cariche a livello nazionale, per conoscerci, essere tutti amici, una famiglia, insomma, unita nella fraternità della FRATRES. Per realizzare grandi cose nell’imminente futuro dobbiamo strutturarci al nostro interno, individuare tra di noi referenti provinciali rappresentanti regionali, dividerci i compiti per condividere a livello nazionale finalità e obiettivi comuni”.

Il raduno nazionale si è concluso domenica con la concelebrazione della Santa Messa delle 10,30 nella basilica inferiore di San Francesco d’Assisi.

Un sentito ringraziamento a tutto il  Consiglio Provinciale FRATRES "Terra di  Bari" diretto dal Pres. Giacinto Giorgio di Acquaviva delle Fonti.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI